Home . Lavoro . Svolta Ryanair, accordo con i piloti

Svolta Ryanair, accordo con i piloti

LAVORO
Svolta Ryanair, accordo con i piloti

(Fotogramma)

Firmato tra Ryanair e Anpac il primo accordo formale di riconoscimento della rappresentanza sindacale dei piloti della compagnia aerea che fanno base in Italia. Lo annuncia una nota Anpac. "La formalizzazione dell’accordo è il coronamento di un percorso iniziato da molti anni e culminato nello scorso dicembre con la storica decisione del Management Team di Ryanair di aprire al dialogo con i sindacati in tutta Europa", si legge.

"E’ una svolta storica per i piloti Ryanair in Italia impegnati da molti anni ad ottenere una rappresentanza sindacale e condizioni di lavoro e salariali certe e omogenee per le diverse basi nazionali; ed è la prova che con un approccio costruttivo e propositivo, sia da parte sindacale che da parte aziendale, si può riuscire a costruire da zero in un tempo relativamente breve un sistema di relazioni sindacali/industriali efficace ed improntato al mutuo rispetto", prosegue la nota che ricorda anche come Anpac sia stata l’unica associazione professionale che, fin dai primi giorni dell’anno 2018, "ha iniziato le negoziazioni con l’alta dirigenza dell’azienda irlandese per il primo Contratto Collettivo di Lavoro che sarà presto applicato ai piloti di tutte le basi italiane".

L'Anpac, si legge ancora, che rappresenta anche la maggioranza degli assistenti di volo impiegati da Ryanair in Italia, ha iniziato peraltro anche ad affrontare il contratto collettivo di lavoro per gli Assistenti di Volo della compagnia guidata da Michael O’Leary.

In una nota Eddie Wilson, Chief People Officer di Ryanair, conferma di aver siglato con Anpac un accordo per il riconoscimento sindacale. "L’aumento del 20% degli stipendi per la maggior parte dei nostri piloti e il riconoscimento degli organi sindacali in due importanti mercati (Regno Unito e Italia) che insieme rappresentano il 45% del nostro corpo piloti dimostra quanto Ryanair sia determinata a sviluppare relazioni con quei sindacati che desiderano lavorare con noi e quanti progressi abbiamo compiuto in un breve periodo di tempo".

"Siamo lieti di annunciare l’accordo di riconoscimento con Anpac in rappresentanza dei nostri piloti direttamente impiegati in Italia. Questo accordo (che segue quello siglato nel Regno Unito con Balpa a gennaio) avvalora la decisione presa a dicembre dal Board di Ryanair sulla volontà di riconoscere i sindacati", sottolinea Wilson.

"Stiamo compiendo passi in avanti anche con i sindacati dei principali Paese europei, e ci auguriamo di siglare ulteriori accordi di riconoscimento con gli organi di rappresentanza di piloti e personale di bordo nelle prossime settimane e mesi", aggiunge.

Ryanair, infatti, si legge ancora nella nota, accoglie con favore l’impegno positivo e costruttivo di Anpac che ha portato alla firma formale di questo accordo 8 settimane dopo il primo incontro. L’accordo di riconoscimento con Anpac è significativo in quanto attualmente l’Italia conta quasi 80 dei circa 400 aeromobili della flotta di Ryanair: il 20% del corpo piloti di Ryanair.

Ryanair attende di collaborare con Anpac e con i neo eletti rappresentanti Ryanair in Anpac per concludere un primo Contratto Collettivo di Lavoro per i piloti impiegati direttamente dalla compagnia che sono di base in Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.