Home . Lavoro . Inps, immobili all'asta

Inps, immobili all'asta

LAVORO
Inps, immobili all'asta

(FOTOGRAMMA)

Al via la dismissione di immobili dell'Inps. E, a questo proposito, è stata siglata una convenzione tra l'Istituto e il consiglio nazionale del Notariato per la gestione della dismissione del patrimonio immobiliare attraverso aste telematiche e tradizionali.

La collaborazione triennale - sottoscritta tra Tito Boeri e Salvatore Lombardo (in linea con i piani di investimento e disinvestimento Inps) - permetterà di svolgere aste on line attraverso la 'Rete Aste Notarili' (Ran).

Tale strumento consentirà così la più ampia partecipazione dei soggetti interessati, "che potranno presentare la propria offerta anche da remoto presso lo studio di uno dei notai abilitati" sul territorio nazionale, "in piena trasparenza e sicurezza e con un conseguente risparmio di costi", si legge in un comunicato dell'Istituto.

I BANDI - Sono 63 i bandi d’asta di enti pubblici gestiti attraverso la Ran per un valore di aggiudicazione di oltre 156 milioni di euro. Le aste pubbliche delle unità immobiliari principali Inps (appartamenti, negozi, uffici) saranno interamente gestite attraverso la Ran mentre quelle delle unità secondarie (cantine, soffitte, box e posti auto) potranno essere gestite anche mediante aste tradizionali, con modalità semplificate.

LE ASTE - La prima fase del programma di dismissione mediante asta pubblica del patrimonio immobiliare dell’Istituto riguarderà immobili liberi, sia ad uso residenziale che ad uso non residenziale, e verrà avviata entro la prima metà del 2018. Gli avvisi d’asta e le indicazioni utili per la partecipazione alle aste saranno disponibili sul sito dell’Inps e sui siti del Notariato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.