Home . Lavoro . Lavorare in Italia, tutte le agevolazioni

Lavorare in Italia, tutte le agevolazioni

LAVORO
Lavorare in Italia, tutte le agevolazioni

(FOTOGRAMMA)

Agevolazioni fiscali a favore di chi decide di trasferire la residenza in Italia per lavoro. Tali misure sono previste dal fisco per sostenere lo sviluppo economico, scientifico e culturale del Paese. Alcune sono in vigore da diversi anni, altre sono state emanate di recente. Obiettivo comune: attirare risorse umane.

Tra queste (consulta la GUIDA), il sistema tributario agevola i redditi prodotti in Italia da docenti e ricercatori residenti all’estero che rientrano nel Paese.

Altro regime fiscale agevolato, ricorda l'Agenzia delle Entrate, "è stato pensato anche per i cosiddetti lavoratori 'impatriati' del quale possono usufruire: laureati che hanno svolto attività lavorative all’estero; studenti che hanno conseguito un titolo accademico all’estero; manager e lavoratori con alte qualificazioni e specializzazioni".

100MILA EURO - Regime che prevede l'esenzione per 5 anni del 50% del reddito di lavoro autonomo o dipendente prodotto in Italia. Oppure, per i nuovi residenti, c'è un'imposta sostitutiva per 15 anni sui redditi prodotti all’estero: 100.000 euro annui (25.000 per ogni familiare).

NUOVE IPOTESI - Si tratta di una serie di misure introdotte dalla legge di bilancio 2017 (legge 11 dicembre 2016, n. 232) intervenuta per potenziare l’efficacia delle norme esistenti e introdurre nuove ipotesi, "in modo da configurare un sistema variegato e capace di cogliere le diverse realtà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.