Home . Lavoro . Cerco-lavoro . 'Benvenuti in Inghilterra', istruzioni per l'uso ai tempi della Brexit

'Benvenuti in Inghilterra', istruzioni per l'uso ai tempi della Brexit

CERCO-LAVORO
'Benvenuti in Inghilterra', istruzioni per l'uso ai tempi della Brexit

“Quando qualcuno mi chiede 'where are you from?' tengo a rispondere 'sono italiano e non vengo dall’Italia!'”. Così Gianni De Fraja, docente di Economia, tiene a sottolineare, sin dalle prime righe della prefazione del suo nuovo libro 'Benvenuti in Inghilterra. Istruzioni per l’uso ai tempi della Brexit' (Egea 2017; 168 pagine; 16,50 euro). E da italiano residente di lunga data si propone di condividere le sue impressioni sull’Inghilterra e sulla scelta degli inglesi di respingere l’appartenenza alla Ue, così difficile da capire. Nel libro De Fraja si impegna a dare almeno un’idea di cosa pensano, come si comportano, come vivono gli inglesi, soprattutto quegli inglesi meno conosciuti dagli italiani, che votando Brexit hanno ribaltato il risultato del referendum rispetto alle aspettative di molti.

“Questo libro - dice l’autore - è una collezione di risposte alle domande che l’ospite italiano fa per migliorare la sua conoscenza oltre ai taxi neri e agli autobus rossi, alla birra tiepida, al tè o agli scolari in uniforme”. Si legge di due Inghilterre: una aperta culturalmente e all’avanguardia, l’altra poco interessata all’estero, se non come destinazione per brevi viaggi. I confini tra queste due Inghilterre non sono geografici, ma umani e sociali e quindi molto più difficili da definire in modo preciso e forse anche da superare.

Si legge delle differenze a scuola, a tavola. Si legge di sport, di politica, di economia. Il tutto per provare a capire la Brexit, chi ha votato per questo gran rifiuto, indifferente ai danni profondi che la nazione subirà per la separazione dall'Europa. De Fraja offre le istruzioni per l’uso dell’Inghilterra, con compassato british humour e genuino calore mediterraneo, di “un italiano dispatriato da oltre trent'anni”, come ama definirsi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI