Ad Altaroma in passerella i 'S.ogni' dei giovani talenti Ied

In occasione dell’ultima edizione di Altaroma, presso il Guido Reni District, i talenti di Ied - Istituto europeo di design hanno dato vita ai loro sogni con il fashion show di fine anno accademico: S.ogni, la sfilata degli studenti del terzo anno della Scuola di moda presso Ied Roma. In passerella 36 uscite: ogni outfit a rappresentare un’interpretazione rigorosamente diversa e personale. Sfavillante, diabolica, grunge, teatrale, così è lo stile presentato dalla next generation Ied.

Nelle creazioni dei giovani designer dominano le tonalità della notte che prendono forma dal nero e dal blu, in un gioco di densità e profondità che raggiunge il suo limite solo nel finale con le lavorazioni a maglia in bianco ton sur ton o con il bustier in pelle sagomato sulla muscolatura del corpo umano e smembrato in frange di pvc.

Tanti i virtuosismi in una pluralità di visioni creative e oniriche che si fondono in un grande racconto collettivo. Lo sportswear si mescola all’evanescenza delle organze con la stessa fluidità con cui i pellami tipici dello streetwear diventano bon ton. Creatività senza redini e senza confini per sdrammatizzare, come in un’esplosione di risate sincere, il futuro.

Spazio anche ai gioielli: golosi, brillanti, talvolta cruenti. Il savoir faire della manifattura orafa italiana al servizio delle palpitazioni più fresche e più intense come quelle che, in piena estate, taluni sogni possono destare.

In sala un ulteriore evento nell’evento grazie alla proiezione di un video inedito realizzato ad hoc con gli interventi di alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, della politica e del settore moda che hanno accettato di raccontare, in esclusiva per gli studenti Ied, la loro personalissima interpretazione del concetto di sogno. Un caloroso incoraggiamento, un tributo alle nuove generazioni della moda e un invito a credere fino in fondo nel proprio valore, portando avanti con fiducia e coraggio le proprie aspirazioni.

Al termine della sfilata, Sara Sozzani Maino, Senior Editor di Vogue Italia e Head of Vogue Talents, ha assegnato ad Augusto Berretta il premio in onore di Franca Sozzani. Un riconoscimento internazionale, istituito quest’anno da Ied, a sostegno del talento dei migliori giovani designer delle sedi Ied di Milano, Roma e Barcellona.