Home . Lavoro . Cerco-lavoro . Parte progetto europeo Vale per formare giovani nella pasticceria

Parte progetto europeo Vale per formare giovani nella pasticceria

CERCO-LAVORO
Parte progetto europeo Vale per formare giovani nella pasticceria

È stato un successo l’Open Day del progetto transfrontaliero 'Vale-Valore all’esperienza', che si è tenuto al Centro di formazione professionale Auxilium Lucento di Torino. Ad accogliere i giovani interessati a partecipare al percorso formativo transfrontaliero di 350 ore nei settori della pasticceria e della gelateria sono stati i funzionari dei partner italiani del progetto: il Ciofs-Centro italiano opere femminili salesiane del Piemonte, la Città Metropolitana di Torino e la Scuola teorico-pratica Malva-Arnaldi di Bibiana.

Il partner francese del progetto, cofinanziato dal Programma Interreg V-A Francia-Italia Alcotra 2014-2020, è il Groupement d’intérêt public pour la formation et l’insertion professionnelles di Nizza. La partecipazione a tutte le attività è gratuita e i posti disponibili sono quindici per ognuno dei tre anni in cui si svilupperà il progetto. L’intento dei promotori di Vale è di cogliere le prospettive di sviluppo e le esigenze del settore della pasticceria e della gelateria in Piemonte e in Costa Azzurra, in particolare nella Città Metropolitana di Torino e nel Département des Alpes-Maritimes.

L’Open Day è stata l’occasione per approfondire i dettagli del percorso formativo e dei servizi collegati, visitare gli spazi e i laboratori della sede in cui si svolgerà la formazione, ricevere informazioni su come presentare le candidature entro la scadenza fissata per il 9 febbraio. Il bando di candidatura è disponibile nel sito Internet del progetto www.vale-interreg.net e nel portale Internet www.cittametropolitana.torino.it.

Com’è stato ribadito nel corso dell’Open Day, il progetto Vale nasce in due territori storicamente riconosciuti per la loro eccellenza agroalimentare, per formare professionisti dell’arte dolciaria capaci di valorizzare i prodotti agroalimentari locali e aiutare i più intraprendenti a progettare, avviare e consolidare nuove attività di impresa. Il progetto è rivolto a giovani maggiorenni in cerca di occupazione, con una conoscenza della lingua francese che li metta in grado di esprimersi e comprendere i loro interlocutori in un contesto lavorativo (livello A2), in possesso di un titolo di studio o di esperienze professionali nei settori della ristorazione, dei servizi turistici o delle produzioni alimentari.

Vale propone un percorso formativo transfrontaliero di 350 ore, che comprende 245 ore di formazione teorico-pratica e 105 ore di stage in Francia. Ben 100 delle 245 ore di formazione teorico-pratica saranno realizzate in collegamento streaming video tra i gruppi italiano e francese, con 50 ore di lezione in italiano e altrettante in francese. L’intero percorso formativo si svolgerà tra il marzo e il giugno prossimi. Il percorso sarà integrato con azioni di rinforzo dell’occupabilità e di accompagnamento alla creazione d’impresa.

I principali argomenti che saranno trattati durante la formazione sono l’approvvigionamento e lo stoccaggio dei prodotti di qualità del territorio, il controllo di qualità delle materie prime di eccellenza e delle produzioni, le tecniche di pasticceria e gelateria (creme, impasti, bilanciamento, ecc.) che utilizzano prodotti locali e di eccellenza, le tecniche di decorazione e di esposizione dei prodotti che valorizzano i prodotti locali, l’igiene e la sicurezza. A ogni partecipante che frequenterà con profitto l’intero percorso verrà rilasciata un’attestazione finale, riconosciuta in Francia e in Italia.

In aggiunta alle 350 ore del percorso formativo, sono previsti servizi integrativi di supporto all’inserimento lavorativo, all’autoimprenditorialità e al rinforzo dell’occupabilità. Il Job Placement sarà realizzato attraverso colloqui individuali e attività di gruppo finalizzate ad offrire ai beneficiari del progetto servizi di orientamento professionale, opportunità di accompagnamento e inserimento al lavoro, anche attraverso l’interazione con le aziende dei territori di riferimento. Il servizio di identificazione, validazione e certificazione delle competenze è finalizzato al riconoscimento degli apprendimenti avvenuti in contesti formali, non formali e informali. Sarà attivato per tutti i candidati alla selezione privi di specifico titolo di studio in ingresso.

Nell’ottica della valorizzazione delle esperienze e della tracciabilità dei certificati, il servizio si pone l’obiettivo di identificare e validare competenze specifiche nel settore della pasticceria e gelateria, acquisite ad esempio attraverso percorsi di formazione specifici, esperienze di lavoro occasionali o di breve periodo, esperienze di tirocinio, ecc. In caso di esito positivo, verrà rilasciato al candidato un attestato di validazione delle competenze acquisite. Al termine del percorso formativo tutti i partecipanti interessati, tramite il servizio Ivc, potranno essere inseriti in altri percorsi che prevedono una certificazione riconosciuta a livello regionale e nazionale nell’ambito della pasticceria o della gelateria, vedendosi riconosciute ore di credito formativo.

Il supporto alla creazione di impresa sarà realizzato in collaborazione con il programma Mip-Mettersi in proprio della Città Metropolitana di Torino, attraverso incontri e seminari informativi sull’autoimprenditorialità, l’orientamento alla definizione dell’idea imprenditoriale, l’accompagnamento individuale (per i beneficiari interessati) nella redazione di un business plan a proiezione triennale. I tutor potranno accompagnare i giovani imprenditori anche dopo l’avvio delle loro attività, con consulenze su temi specifici, come gli adempimenti fiscali e il marketing.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.