Home . Lavoro . Dati . Eni, Fimiani: "Alternanza scuola-lavoro per oltre 5.200 studenti in 2016-2018"

Eni, Fimiani: "Alternanza scuola-lavoro per oltre 5.200 studenti in 2016-2018"

DATI
Eni, Fimiani: Alternanza scuola-lavoro per oltre 5.200 studenti in 2016-2018

Grazia Fimiani, direttore risorse umane e organizzazione Eni (foto Adnkronos)

L’Alternanza Scuola-Lavoro per Eni si realizza attraverso percorsi didattici svolti in azienda, visite in campo ai siti produttivi e workshop sulle competenze personali necessarie per integrarsi nel mondo del lavoro. Sulla base delle richieste delle scuole, in particolare quelle situate nei territori di maggiore presenza della società, si prevede di coinvolgere nel triennio 2016-2018 circa 5200 studenti.

"I progetti che Eni sta realizzando rivolti al mondo della scuola -spiega Grazia Fimiani, direttore risorse umane e organizzazione Eni- scaturiscono dal protocollo che abbiamo sottoscritto nel giugno dello scorso anno con i ministeri dell'Istruzione e del Lavoro e che si concentrano su due istituti: l'alternanza scuola-lavoro e l'apprendistato di 1° livello".

"Per quanto riguarda il programma di iniziative relativo all'alternanza, si tratta -spiega Fimiani- dello sviluppo di percorsi didattici realizzati all'interno dell'azienda, comprensivo di visite in campo nei nostri siti produttivi, nonché di workshop focalizzati sull'approfondimento di quelle competenze di carattere personale che dovrebbero favorire un domani l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro".

L'obiettivo di questo programma, continua Fimiani, "è proprio quello di favorire l’orientamento delle studentesse e degli studenti che sono coinvolti, ponendoli a contatto diretto con quelle che sono le attività tipiche dei ruoli più importanti e più esemplificativi esistenti nell'ambito di un'azienda energetica quale è Eni. Ci prefiguriamo nel triennio 2016-2018 di coinvolgere circa 5.200 studenti sulla base delle esigenze che gli istituti scolastici ci rappresentano, proprio partendo da quei territori dove siamo principalmente presenti con le nostre attività".

"Le iniziative relative all'apprendistato di 1° livello, invece, attraverso contratti annuali o biennali a prevalente contenuto formativo, si pongono l'obiettivo -spiega ancora Fimiani- di integrare le competenze scolastiche con l'acquisizione di conoscenze sia tecnico professionali che trasversali tipiche di un'azienda dell'Oil&Gas".

In questo caso, "l'obiettivo -continua Fimiani- è quello di arricchire il patrimonio formativo e di conoscenze dei ragazzi e delle ragazze per facilitare un domani il loro inserimento nel mondo del lavoro". "Prefiguriamo di coinvolgere più di 170 ragazzi essenzialmente provenienti da istituti tecnici industriali, commerciali nonché da istituti di istruzione e formazione professionale", sottolinea.

"Con queste iniziative si completa il panorama di collaborazioni che Eni ha storicamente sviluppato -aggiunge Fimiani- con il mondo dell'education e che inizialmente era molto concentrato sulla relazione con il mondo universitario".

"Tra le varie iniziative -dice- forse le più importanti da ricordare sono proprio le collaborazioni che sviluppiamo con i principali atenei d'Italia per realizzare master e lauree magistrali focalizzati sulle discipline di nostro personale interesse, quindi la geologia e l'ingegneria".

"In questi ambiti realizziamo percorsi di studio che prevedono co-docenze, stage in azienda, nonché erogazione di borse di studio, dalle 100 alle 150 ogni anno, per gli studenti e le studentesse maggiormente meritevoli", conclude.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI