Home . Lavoro . Dati . GE Healthcare, premiate 13 eroine della salute

GE Healthcare, premiate 13 eroine della salute

DATI
GE Healthcare, premiate 13 eroine della salute

Le eroine premiate

Tredici donne impegnate nella sanità, che stanno facendo la differenza a livello locale e in comunità tradizionalmente sotto-rappresentate tra Africa, Europa e Asia: sono le 'Eroine della salute' premiate da GE Healthcare, divisione medicale di General Electric, e il movimento internazionale Women in Global Health, per valorizzare il fondamentale impegno femminile in ambito sanitario. Le donne rappresentano, infatti, il 75% della forza lavoro globale del settore e contribuiscono per quasi 3mila di miliardi di dollari al valore di questa industria, ma troppo spesso il loro apporto risulta sottopagato e non riconosciuto.

Da qui la decisione di GE Healthcare e Women in Global Health, che per dare evidenza al ruolo di tutte le donne impegnate nel campo della salute hanno individuato tredici storie di professioniste o volontarie attive tra Africa, Europa e Asia in diverse aree della medicina: dalla cura infantile e neonatale a quella dei migranti, passando per la salute sessuale e riproduttiva, la lotta all’Hiv e i diritti e il benessere delle giovani donne. Dalla kenyota Mercy Owuor, direttrice dei programmi comunitari alla Lwala Community Alliance e impegnata per migliorare la salute materna e infantile e la cura dell'hiv, all’indonesiana Rohani Dg Te'ne, che accompagna le donne incinte di una remota comunità locale al centro sanitario più vicino attraverso terreni percorribili solo a piedi.

E ancora da Kwanele Asante (Sudafrica), che come presidente del Comitato consultivo ministeriale sul cancro si impegna per ridurre le disparità nelle cure di questa patologia, ad Aula Abbara, che in Grecia fornisce assistenza sanitaria primaria ai rifugiati insieme alle autorità locali e alle ong internazionali, il contributo delle 'Eroine della salute' tocca diverse aree del pianeta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.