Home . Lavoro . Made-in-italy . In Emilia Romagna primo festival dell’Anolino e paste ripiene

In Emilia Romagna primo festival dell’Anolino e paste ripiene

MADE-IN-ITALY
In Emilia Romagna primo festival dell’Anolino e paste ripiene

Domani e domenica, a Fiorenzuola d’Arda (in provincia di Piacenza), si svolgerà la prima edizione del 'Festival dell’Anolino e delle paste ripiene in brodo dell’Emilia Romagna'. Una festa per tutti in una realtà, Fiorenzuola d’Arda, che può fregiarsi di essere una delle 12 'Città della gastronomia' dell'Emilia Romagna. Città che, sotto la regia e gli input dell’associazione CheftoChef emiliaromagnacuochi, hanno scommesso su progetti di crescita collettiva della qualità gastronomica nelle proprie comunità, sulla base dei principi della 'cucina d'autore', che implica un atteggiamento di continua innovazione in un settore strategico per l'economia del territorio.

Organizzato da Comune di Fiorenzuola, Associazione Vetrine in Centro Storico e CheftoChef, il festival vuole rendere omaggio alle paste fresche ripiene in brodo come patrimonio unico della regione e delle tradizioni locali dei vari territori: cappelletti nel ravennate e nel reggiano, tortellini nel bolognese e nel modenese, e ovviamente anolini nel piacentino e nel parmense.

Domani, sabato 11 marzo, alcuni ristoratori e alcune gastronomie locali proporranno dalle ore 18, in piazza Caduti, la propria interpretazione dell'anolino della Val d'Arda. Per tutta la giornata saranno presenti i gazebo dei commercianti, bancarelle e animazione. Domenica 12, il clou del Festival con la presenza di alcuni dei migliori chef dell’Emilia Romagna che proporranno la propria interpretazione di pasta ripiena, rifacendosi a quella dei propri territori di provenienza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.