Home . Lavoro . Made-in-italy . Panettone d'estate in 40mila assaggi alla Notte dei Maestri del Lievito Madre

Panettone d'estate in 40mila assaggi alla Notte dei Maestri del Lievito Madre

MADE-IN-ITALY
Panettone d'estate in 40mila assaggi alla Notte dei Maestri del Lievito Madre

Si sono incontrati, a Parma, i più grandi maestri pasticceri d’Italia per la terza edizione della Notte dei Maestri del Lievito madre, sotto i Portici del Grano di piazza Garibaldi. Un evento promosso da Video Type in coorganizzazione con Comune di Parma e Fondazione Unesco e la collaborazione scientifica del pasticcere Claudio Gatti. Oltre 3.000 presenze, 1.000 i panettoni tagliati, 1 tonnellata di lievitati per un totale di oltre 40.000 assaggi.

Oltre 60 tipologie di lievitati rigorosamente artigianali, realizzati con lievito madre dai 30 maestri presenti, che si sono dati appuntamento a Parma, chiamati dal maestro Claudio Gatti, della Pasticceria artigianale Tabiano, a Tabiano Terme di Salsomaggiore, per questo evento nel territorio parmense che, non a caso, viene soprannominata la Food Valley italiana.

Un’iniziativa che promuove il consumo dei lievitati tutto l’anno, destagionalizzando un prodotto troppo spesso associato all’immaginario della festa.

A presentare la serata Andrea Grignaffini, codirettore di 'Spirito Di Vino' e curatore della 'Guida Vini D’Italia Espresso', e Carla Icardi, direttrice di 'Italian Gourmet', divisione food di DBInformation Spa.

Assegnati anche i riconoscimenti: 'Premio alla carriera' per Achille Zoia, uno dei padri della pasticceria italiana e maestro di tanti pasticceri presenti; premio come 'Miglior Panettone fuori dall'Italia' al Maestro Paco Torreblanca, tra i più innovativi pasticceri del mondo, che ha rivoluzionato la pasticceria spagnola con la sua attività Pasteleria Totel a Elda, Alicante, dopo nove anni di esperienza in Francia.

Prossimo appuntamento con questa manifestazione, che attira sempre più attenzione e ingressi ogni anno, il 23 luglio 2018, sempre a Parma, cuore dell’evento.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI