Home . Lavoro . Made-in-italy . 'Calici di Stelle' 100% Bio in cantina Antonelli San Marco a Montefalco

'Calici di Stelle' 100% Bio in cantina Antonelli San Marco a Montefalco

MADE-IN-ITALY
'Calici di Stelle' 100% Bio in cantina Antonelli San Marco a Montefalco

Un calice tutto Bio, tra Montefalco Rosso Doc, Grechetto, Sagrantino passito, e una degustazione di piatti e prodotti dell’azienda - sempre biologici - oltre a due telescopi per ammirare le stelle ed esprimere un desiderio. Giovedì 10 agosto a partire dalle 19, dopo una visita tra vigne e botti, comincia 'Calici di Stelle' nella cantina Antonelli San Marco, di Montefalco (Perugia). In occasione della serata sulla terrazza all’aperto sarà possibile degustare in abbinamento ai vini del produttore Filippo Antonelli alcuni prodotti Bio coltivati in azienda, come i salumi da maiali allevati allo stato brado, la pasta di farro e i ceci. Il costo della partecipazione è di 25 euro a persona.

Oltre 150 Città del Vino e decine di cantine del vino coinvolte in tutta Italia, 200mila bottiglie pronte per essere stappate, 1 milione di enoappassionati attesi e alcune migliaia di stelle cadenti previste nei prossimi giorni: sono i numeri di ‘Calici di Stelle’ - la rassegna organizzata dal Movimento turismo del vino (Mtv) in collaborazione con Città del vino - che fino al 14 agosto coinvolgerà l’Italia del vino nell’osservazione delle notti stellate con il bicchiere in mano e con migliaia di iniziative che esprimono l’identità del Paese.

Il vino accompagnerà la festa italiana dell’estate fatta di eventi che vanno dal sacro al profano, dalla storia all’arte, dalla musica alla solidarietà, con le stelle che saranno protagoniste anche grazie alla guida degli esperti dell’Unione astrofili italiani, partner nazionale dell’evento.

Uve più buone e più sane: con quest’obiettivo il produttore Filippo Antonelli, proprietario della cantina Antonelli San Marco, una delle aziende leader del Sagrantino di Montefalco Docg, dalla vendemmia 2012 rivendica la certificazione biologica. L’azienda agricola umbra vanta una lunga esperienza nel mondo del vino, ma oggi si riposiziona sul mercato con una novità: una produzione interamente ripensata, a partire dal vigneto, condotto in modo ancora più naturale, senza l’uso di sostanze chimiche.

La certificazione rilasciata dall’Imc (Istituto Mediterraneo di Certificazione) è arrivata dopo tre anni di conversione biologica dell’azienda, che ha interessato l’intera superficie a vigneto. E questa novità arriva in un momento in cui è più chiaro il quadro normativo a livello europeo sui vini da uve biologiche, grazie al regolamento che consente di utilizzare la dicitura e il marchio in etichetta. Un settore, quello del Bio, dove l’Italia è leader in Europa con 30mila ettari a vigneto biologico su un totale di 75mila ettari comunitari.

Non solo. Il Sagrantino 2012 di Antonelli classificato primo vino Bio in assoluto da International Organic Wine Award 2017: su 1.094 etichette in gara da 25 Paesi, il Montefalco Sagrantino Docg di Antonelli San Marco si aggiudica il primo posto con 99/100 e la medaglia Top Gold al prestigioso concorso Internationaler Bioweinpreis. Dopo gli spagnoli, i sudafricani, gli austriaci e i portoghesi bisogna attendere l’ottavo e il nono vino per ritrovare in vetta alla classifica due altri italiani, un Valpolicella Superiore e un Amarone. Buoni risultati anche per un altro vino di Antonelli San Marco, il Montefalco Rosso 2014 Doc, che ottiene 92/100 e la medaglia Gold.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.