Home . Lavoro . Made-in-italy . Carnevale Viareggio, dittatore Kim Jong-un protagonista sfilata 2018

Carnevale Viareggio, dittatore Kim Jong-un protagonista sfilata 2018

MADE-IN-ITALY
Carnevale Viareggio, dittatore Kim Jong-un protagonista sfilata 2018

Sono il dittatore nord coreano Kim Jong-un e i venti di guerra che arrivano dall’Asia, loro malgrado, i protagonisti dei bozzetti del Carnevale di Viareggio 2018, in programma il 27 gennaio e il 4, 11, 13 e 17 febbraio del prossimo anno secondo il consueto calendario che prevede 5 sfilate, la quarta delle quali in occasione del martedì grasso e l’ultima in notturna.

I disegni dei carri di prima e seconda categoria, assieme a quelli delle maschere di gruppo e isolate sono stati svelati venerdì con satira politica e attualità come sempre in primo piano: 'Pace di cristallo' e 'Bomba libera tutti', questi i titoli dei due carri riservati a Kim Jong-un, con un Donald Trump, grande protagonista del Carnevale 2017, in posizione più defilata. Quasi assente anche Matteo Renzi, a sua volta presente in molti carri dell’ultima edizione.

Queste le novità presentate a Viareggio a piazza Burlamacco, alla Cittadella del Carnevale, dove sono stati rivelati i bozzetti delle opere allegoriche, che sfileranno sui viali a mare nel 2018.

Conclusi i lavori della commissione Esame progetti, composta da Roberto Baronti interior designer e artista, Manrico Ferrucci direttore del Teatro del Giglio di Lucca e dall’ingegnere Giacomo Veronesi, il consiglio di amministrazione della Fondazione Carnevale ha approvato i progetti proposti nelle quattro categorie di concorso.

Alla costruzione delle nove opere allegoriche di prima categoria parteciperanno gli artisti: Jacopo Allegrucci, Alessandro Avanzini, i fratelli Breschi, i fratelli Uberto e Luigi Bonetti, i fratelli Umberto e Stefano Cinquini, Fabrizio Galli, la famiglia Lebigre Roger, Carlo Lombardi, Roberto Vannucci.

Realizzeranno i cinque carri di seconda categoria gli artisti: Luca Bertozzi, Priscilla Borri e Andrea Patalano, Edoardo Ceragioli, Franco Malfatti, Luciano Tomei.

Le nove mascherate in gruppo saranno firmate dai maestri costruttori: Silvano Bianchi, Michele Canova, Emilio Cinquini, Roberto De Leo e Vania Fornaciari, Marzia Etna, Giampiero Ghiselli e Maria Chiara Franceschini, Libero Maggini, Giacomo Marsili, Adolfo Milazzo.

I progetti proposti alla Fondazione Carnevale per le maschere isolate sono stati sedici. Fino a dieci i posti in concorso. La commissione e il cda ne hanno ritenute nove ammissibili alla gara. Saranno quelle proposte da: Gabriele Libero Balderi, Andrea Ciaramitano, Daniele Chicca, Stefano Di Giusto, Michelangelo Francesconi, Rodolfo Mazzone, Lorenzo Paoli, Matteo Raciti, Devis Serra.

Una decima maschera sarà realizzata fuori concorso, finanziata da uno sponsor privato. L’investitore privato ha scelto il progetto di Michele Deledda.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI