Home . Lavoro . Made-in-italy . A Vicenzaoro, 1.300 brand da 36 paesi all'insegna 'Green Jewellery'

A Vicenzaoro, 1.300 brand da 36 paesi all'insegna 'Green Jewellery'

MADE-IN-ITALY
A Vicenzaoro, 1.300 brand da 36 paesi all'insegna 'Green Jewellery'

È nel segno della sostenibilità l’edizione di Vicenzaoro September 2017, il Salone internazionale del gioiello che prende il via domani, sabato 23 settembre, nel quartiere fieristico di Vicenza, organizzato da Italian Exhibition Group (Ieg), società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza. File-rouge della manifestazione, in programma fino a mercoledì 27 settembre, il tema 'Green Jewellery', la responsabilità sociale e le politiche di sourcing di tutti i materiali utilizzati nel settore orafo-gioielliero mondiale.

Grazie al supporto di Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), saranno ospitati 500 buyer selezionati e profilati dei principali mercati di riferimento; tra questi, una delegazione di 150 retailer italiani curata da Federpreziosi, Federazione nazionale delle imprese orafe gioielliere argentiere orologiaie. Inoltre, più di 800 gold buyer, selezionati tra i top player del mercato europeo e internazionale, usufruiranno di servizi esclusivi a loro dedicati durante la manifestazione.

Stasera, alle 18, il preludio della manifestazione al Museo del Gioiello di Vicenza, dove i giovani e la creatività saranno al centro della cerimonia di premiazione dei vincitori della sesta edizione di Next Jeneration Jewellery Talent Contest, chiamati ad esprimersi sul tema 'Gioiello e Funzione'. Nell’occasione, sarà inaugurata una Mostra con le creazioni dei 22 finalisti del concorso, realizzate da aziende orafe italiane, tra cui alcuni espositori di Vicenzaoro. Il contest, promosso da Ieg in collaborazione con la Scuola di Design del Politecnico di Milano, rappresenta uno strumento di scouting dei nuovi creativi nello scenario orafo internazionale.

La Green Jewellery è al centro della conferenza di apertura di Vicenzaoro September domani, sabato 23 settembre, a cui partecipano fra gli altri Ivan Scalfarotto, sottosegretario allo Sviluppo Economico, Michele Scannavini, presidente Ice, e Lucia Mattioli, vicepresidente per l’internazionalizzazione di Confindustria. Domenica 24 settembre è inoltre in programma un convegno sull’impatto della nuova legislazione Eu dei Mineral Conflicts sull’industria del gioiello e sulle strategie da mettere in atto per rispondere in modo efficace alle necessità.

A Vicenzaoro September, saranno presenti 1.300 brand da 36 paesi e dai principali distretti orafi italiani, ospitati in 5 distretti del format espositivo Vicenzaoro The Boutique ShowTM (Icon, Look, Creation, Expression, Essence). Previsti migliaia di buyer, opinion leader e trend setter dai principali mercati di riferimento. All’interno del Distretto Icon, dopo il successo del 2016 e la preview lo scorso gennaio, ritorna N.O.W. Not Ordinary Watches, la capsule del Padiglione 7, dedicata a 12 brand selezionati del mondo degli Indipendent Watches.

Tecnologia e innovazione sono invece i protagonisti dell'area S.E.T Small Equipment & Tools, presso il Padiglione 2.2: un progetto dedicato alle aziende di piccoli macchinari, utensili e stampanti 3D, software e piccola attrezzatura, che soddisfa la domanda sia di produttori, sia di realtà del mondo retail.

In programma un variegato carnet di eventi nella nuova VO Square, uno spazio dedicato a convegni, talk e incontri con esperti, opinion leader internazionali. In quest’area verranno trattati temi d’attualità per il settore orafo gioielliero a 360 gradi, in un format fruibile e immediato.

Le tendenze saranno protagoniste con Trendvision Jewellery + Forecasting, l’Osservatorio indipendente di forecasting del mondo orafo gioielliero che lancerà in esclusiva il nuovo Trendbook 2019+. La pubblicazione, fonte di ispirazione e strumento di lavoro indispensabile per produttori e designer che vogliono essere aggiornati sulle abitudini dei consumatori e anticipare le tendenze del mercato, sarà presentata nella giornata di sabato durante un seminario dedicato, tenuto da Paola De Luca, Creative Director dell’Osservatorio & Forecaster.

Sempre sabato verrà presentata la Mostra Bookrah (Hall 6 - VO Square), progetto a cura di Ieg e promosso da Unido nell’ambito del progetto Creative Lebanon. A seguito della crisi siriana che ha influito negativamente sui canali del mercato tradizionale per i gioiellieri in Libano, il progetto si propone di supportare i produttori locali per rinvigorire la loro creatività attraverso lo sviluppo di una nuova collezione: Bookrah, presentata in esclusiva a Vicenzaoro September 2017.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI