In Sicilia 'La terra incontra il mare' per valorizzare prodotti ittici e agroalimentari

Si chiama 'La terra incontra il mare' ed è l’iniziativa - nata da un’idea di Manfredi Barbera, amministratore unico di Premiati Oleifici Barbera - promossa dal Consorzio Filiera Olivicola della Sicilia (Cofiol) e dal Dipartimento regionale della pesca mediterranea, per sostenere le imprese siciliane del comparto ittico, in particolare quelle artigianali, attraverso un’attività di promozione dei prodotti di mare e di terra siciliani, esaltati dall’utilizzo a crudo dell’olio extra vergine di oliva di alta qualità. Fondamentale in questa operazione, il supporto de L’Arcipelago Conad attraverso la promozione, nei sei punti vendita delle tre province coinvolte (Palermo, Trapani e Messina), dei prodotti delle aziende partner dell’iniziata 'La terra incontra il mare'.

Il progetto sarà presentato in una conferenza stampa venerdì 20 luglio, alle ore 17,30, presso il ristorante Castello a Mare (via Filippo Patti) di Palermo. Alla conferenza stampa, moderata dal giornalista Fabrizio Carrera, saranno presenti: il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l'assessore regionale all'Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea, Edy Bandiera, il dirigente generale del Dipartimento regionale della pesca mediterranea, Dario Cartabellotta, il presidente del Cofiol, Alessandro Chiarelli, e l'ideatore del progetto, Manfredi Barbera.

Al termine della conferenza, un’imbarcazione a vela, personalizzata con l’immagine grafica del progetto, prenderà il largo per un viaggio della durata di 15 giorni tra le acque cristalline del mare siciliano, che si concluderà il 4 agosto a Palermo, dopo aver fatto tappa nelle principali destinazioni turistiche del versante occidentale e tirrenico.

Una gustosa sorpresa attende i viaggiatori che, in quei giorni, si recheranno nelle isole Egadi, Eolie, Ustica e nelle località marittime di Palermo, San Vito Lo Capo e Cefalù. La barca a vela 'Pistrice' si avvicinerà alle imbarcazioni da diporto per distribuire il 'Sacchetto delle bontà', contenente una selezione di prodotti siciliani e pane tipico, il tutto condito con l’extra vergine Igp Sicilia di Premiati Oleifici Barbera. Oltre ai prodotti alimentari il sacchetto conterrà del materiale informativo di approfondimento sulle peculiarità dei prodotti contenuti, sia come proprietà nutrizionali e organolettiche che sulla valenza in termini di sostenibilità ambientale ed etica del cibo offerto.

“L’iniziativa - afferma Dario Cartabellotta - s’inserisce nel più ampio progetto denominato 'Sicilia Seafood' che si prefigge di attuare interventi di miglioramento della qualità dei prodotti della pesca mediante la certificazione della salubrità, della sostenibilità ambientale e degli aspetti etici dei sistemi produttivi. Il progetto 'La terra incontra il mare' si propone di realizzare un’attività promozionale basata su un’azione di co-marketing tra aziende d’eccellenza dell’agroalimentare siciliano, al fine di sviluppare una strategia di mercato in cui i partner apportino sinergicamente competenze e valori immateriali per rendere più efficace l’intervento”.

In considerazione dell’elevato flusso turistico dei mesi estivi, periodo in cui la presenza dei visitatori, attratti dal mare e dal patrimonio storico, artistico e gastronomico della Sicilia, raggiunge il suo apice, sono state ideate una serie di iniziative che prevedono la degustazione dei prodotti a mare e a terra, sempre accompagnate dalla distribuzione di materiale informativo.

Ed ecco il calendario di navigazione che prevede attività di promozione e distribuzione del 'Sacchetto delle bontà' nelle diverse località: il 20-22 luglio tappa a Cefalù; il 22-27 luglio tappa alle Eolie (Lipari, Panarea, Salina); il 27-29 luglio tappa a Ustica; il 29-30 luglio tappa a San Vito Lo Capo; il 30 luglio-2 agosto tappa alle Egadi (Favignana, Marettimo); il 3-4 agosto tappa a Palermo - litorale da Isola delle Femmine all’Addaura.

"I prodotti della terra e del mare - afferma Manfredi Barbera, amministratore unico di Premiati Oleifici Barbera - sono i protagonisti di questo ambizioso progetto che vuole valorizzazione le eccellenze più rappresentative della Sicilia. Si tratta di un’azione sinergica finalizzata a promuovere i prodotti ittici e dell’agroalimentare più emblematici della Sicilia, uniti da un comune denominatore, ovvero l’olio extra vergine di oliva di qualità. Fare incontrare la terra e il mare. E’ nata così questa iniziativa mirata e rivolta ai turisti balneari e a quanti, tra un tuffo e l’altro, viaggiano per svago e divertimento nel nostro mare. Ho voluto puntare l’attenzione su quei sistemi di produzione che sono attenti alla stagionalità e alla territorialità dei prodotti e, al tempo stesso, anche rispettosi della sostenibilità ambientale”.

Le aziende partner, coinvolte dal Cofiol su incarico del Dipartimento regionale della Pesca, per questa prima edizione di 'La terra incontra il mare', sono tutte imprese di riconosciuta reputazione nel rappresentare le tipicità della Sicilia occidentale e tirrenica.