Food design per la sicurezza alimentare, al via conferenza a Napoli

L’Adi e l’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Napoli e Provincia danno vita a un progetto di ricerca e networking della durata di tre anni, sui temi del design per la sicurezza alimentare nel Mediterraneo: 'Food Design and Food Security', un'iniziativa che non si rivolge solo ai designer e agli accademici, ma intende coinvolgere direttamente anche produttori, policy maker e istituzioni. Domani è in programma a Napoli una conferenza dedicata proprio alla definizione delle linee guida del progetto triennale.

Previsti tre tavoli di lavoro: 'Una vision di progetto, da Napoli al Mediterraneo: il food design del territorio, il food design per il territorio, il food design con il territorio'; 'La mission del progetto: il food design come strumento per la food security'; 'Gli strumenti di dissemination e di engagement: Il design per il networking: i ruoli e i gruppi di azione'.

L'incontro fa seguito alla prima Conferenza europea sul food design, organizzata dall'Adi a Milano nell’ottobre del 2015 in occasione dell’Expo: ora il dialogo sul progetto agroalimentare si amplia dall'Italia ai paesi dell’area euro-mediterranea con la partecipazione di rappresentanti di molti paesi, tra i quali hanno confermato Israele, Libano, Iran, Egitto, Francia, oltre all'Italia.

"Il convegno del 2015 aveva carattere esplorativo. Si proponeva di aprire un dibattito internazionale sui potenziali campi di applicazione del food design, e ha creato un terreno comune per far dialogare impresa e accademia, istituzioni e ricercatori internazionali", spiegano dalla commissione Food Design dell'Adi.

"Oggi l'obiettivo è chiamare a un'azione concreta imprese e istituzioni, partendo da Napoli, sede storica della produzione della pasta, uno dei cibi italiani che si è ritagliato un ruolo centrale nella dieta delle popolazioni mondiali", aggiunge.

Durante la conferenza, sarà trattato anche l’11° punto del 'Food design manifesto' dedicato al cibo per i più piccoli. Scopo principale e risultato atteso della conferenza mediterranea: raccontare e dimostrare concretamente come il design possa fornire soluzioni concrete per facilitare l’accesso al cibo.