Home . Lavoro . Professionisti . Breis-Onda, 3 scienziate in campo per 'Borsa biometica'

Breis-Onda, 3 scienziate in campo per 'Borsa biometica'

PROFESSIONISTI
Breis-Onda, 3 scienziate in campo per 'Borsa biometica'

Tiziana Iacobelli managing director e founder Breis

Realizzare per fini solidali di tre modelli di borsa da donna, special edition, alla cui definizione dei dettagli parteciperanno, in qualità di 'muse ispiratrici', tre testimonial di eccezione: Flora Peyvandi, Maria Grazia Daidone e Amalia Gastaldelli, selezionate all’interno del club 'Top italian women scientists', che riunisce le migliori scienziate italiane e promosso dall'osservatorio Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna. E' quanto prevede il nuovo progetto 'Borsa biometica' voluto da Breis, brand italiano di accessori donna handmade e dallo stesso osservatorio.

Il club raduna le eccellenze femminili nel settore della ricerca biomedica, con il più elevato h-index, che si contraddistinguono per un’alta produttività scientifica e che hanno dato un sostanziale contributo all’avanzamento delle conoscenze in campo biomedico. La realizzazione dei tre modelli di Borsa biometica sarà interamente curata da Breis: dal design alla produzione sino alla distribuzione.

L’idea di realizzare tre esemplari nasce, da un lato, dalla volontà di riproporre il concetto espresso nel significato di Breis e, dall’altro, dall’obiettivo di dedicare un modello a ciascuna delle tre muse ispiratrici nella loro attività di ricerca in Italia e nel mondo e, quindi, internazionalizzare il valore del made in Italy espresso dagli articoli a marchio Breis.

Peyvandi Flora, dell'Università di Milano, è specializzata in Epidemiologia cardiovascolare; Daidone Maria Grazia, dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, è specializzata in Epidemiologia cardiovascolare; e Amalia Gastaldelli, dell’istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio nazionale delle ricerche, è specializzata in Diabetologia-Medicina. Il progetto presentato sarà tutto al femminile e parte del ricavato della vendita delle 3 borse contribuirà allo sviluppo del progetto Bollini Rosa www.bollinirosa.it, un network di 306 ospedali italiani da 10 anni attenti in particolare alla salute delle donne ricoverate.

"L’iniziativa promossa oggi -spiega Tiziana Iacobelli, managing director e founder di Breis- ha una valenza molto più di carattere sociale ed etico che economico. Nonostante lo status di start up, la nostra piccola realtà aziendale ha voluto fare propri, fin da subito, i principi del rispetto, della solidarietà e della responsabilità. Essendo il team tutto al femminile e i nostri prodotti destinati ad un pubblico prevalentemente femminile, siamo particolarmente sensibili a quelle tematiche che possono intaccare la salute delle donne. Per tale ragione, vogliamo offrire il nostro piccolo contributo alla ricerca e la collaborazione con Onda ci sembra il modo migliore”.

"E' un grande piacere per me -dichiara Francesca Merzagora, presidente Onda- avviare questa collaborazione con Breis che promuove il sodalizio tra moda e ricerca attraverso un modello di collaborazione virtuoso. Le ricercatrici -sostiene- riunite nel nostro Top italian women scientists, sono figure di riferimento a livello internazionale nel mondo della medicina e della ricerca e rappresentano un esempio e un modello positivo per tutte le donne, sia per l’importante lavoro che svolgono, sia per il ruolo che ricoprono. Il fatto che Breis abbia deciso di associare il suo nome a quello delle 3 ricercatrici non può che riempirci di orgoglio".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI