Home . Lavoro . Professionisti . 'Salon Emotion 2.0' modernizza il mercato della coiffure

'Salon Emotion 2.0' modernizza il mercato della coiffure

PROFESSIONISTI
'Salon Emotion 2.0' modernizza il mercato della coiffure

Si chiama 'Salon Emotion 2.0' ed è un progetto innovativo di L’Oréal Prodotti Professionali che ha lo scopo di modernizzare il mercato della coiffure per trasformare l’esperienza delle clienti in salone. Il progetto prevede, infatti, di accompagnare l’acconciatore nel percorso di trasformazione del suo ruolo e del suo posto di lavoro: il salone da luogo di lavoro dell’acconciatore diventa spazio di interazione ed esperienza di benessere per le consumatrici. Ogni progetto è unico e studiato su misura per ogni salone, per interpretarne al meglio stile e personalità, per esaltare al massimo la professionalità di ogni acconciatore e rendere unico il rapporto con ogni cliente.

L'ulitmo nato, fra i 'Salon Emotion 2.0', verrà inaugurato il 6 novembre, a Roma, in viale Regina Margherita, presso la Maison Ciuti & Ciuti, e vede rappresentati alcuni dei brand più famosi del portfolio professionale L’Oréal, come L’Oréal Professionnel, Kerastase, Shu Uemura, Carita e Decléor. Un salone che porta il nome e l’expertise della famiglia Ciuti, attiva dal 1953 nel settore della bellezza.

Franco Ciuti ha fondato il suo primo salone in quell’anno e i suoi figli, Luca e Stefano, che sono cresciuti in quell’ambiente, hanno deciso di proseguire su questa strada sostenuti anche dalla madre Luciana, presenza fondamentale in salone, arrivando oggi a presentare la rinnovata Maison Ciuti & Ciuti. Il termine Maison, recentemente aggiunto al nome del brand e fortemente voluto dai fratelli Ciuti, sta a sottolineare il duplice aspetto legato a questo termine: da un lato, racconta la storia di un’azienda che da sempre punta alla qualità e alla professionalità; dall’altro, rende quell’idea di casa e di famiglia che accoglie chiunque entri nel salone di via Regina Margherita a Roma.

Con 'Salon Emotion 2.0' il classico salone è reinventato attraverso sette tappe che accompagnano la cliente dalla decisione di entrare fino al momento in cui esce soddisfatta. In questo percorso si trovano: la Vetrina, il primo approccio, il percorso di 'seduzione' che crea desiderio e interesse; l’Accoglienza, ovvero la possibilità per la cliente di percepire di essere entrata in un mondo di moda e bellezza e sentirsi al centro dell’attenzione; la Diagnosi, il momento di ascolto e consiglio dove si stabilisce il patto di fiducia; il Back Bar, vera pausa di relax fondamentale nel percorso emozionale; l’Area Tecnica, postazioni specifiche dedicate al colore e ai servizi tecnici dove la donna sente di essere nelle mani di un professionista; l’Area Shopping, un’esposizione che guidi nell’acquisto, permetta di entrare in contatto con i prodotti, di avere le informazioni necessarie. Il check out momento di bilancio dell’esperienza e dei saluti.

Ma la Maison guarda anche al futuro e all’innovazione e per questo ha scelto di inserire alcune nuove tecnologie di Salon Emotion Digital 2.0, per migliorare l’interazione con le clienti. Nella vetrina un monitor manda contenuti in streaming 24h su 24; in zona diagnosi è possibile avere una consulenza perfetta con l’ausilio di un tablet dotato di app specifiche; in area shopping uno schermo e lettore di codici a barre permette alla consumatrice di informarsi dettagliatamente in merito ai prodotti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.