Oliveti (Enpam): "A fianco medici in ricerca polizze responsabilità civile"

Enpam in campo a sostegno dei medici per le polizze di responsabilità civile e professionale, con un percorso che porti all'identificazione del prodotto appropriato per ogni tipologia professionale. Lo ha annunciato il presidente dell'Enpam, Alberto Oliveti, in occasione dell'ottantesimo anniversario della fondazione dell'Ente. "Questo è un progetto -ha spiegato- che avevamo già definito due-tre anni fa, e cioè di vederci insieme e coordinare un percorso che non fosse finalizzato a che l'Enpam fornisse una polizza di responsabilità. Ma fornisse il suo contributo intellettuale insieme alla FnomCeo, con una commissione paritetica, che studiasse per ogni tipologia professionale, in termini di medico dipendente, medico convenzionato, libero professionista e pensionato da un lato, e di specializzazione, dall'altro e cioè medico cardiologo, anestesista, ginecologo, una griglia".

"E quindi all'interno di questa -ha continuato- trovare, mediante delle gare e delle ricerche, delle offerte in termini di responsabilità civile e professionale che fossero specifici, centrati e adeguati nel costo. Questo avveniva prima che andasse in discussione la legge Gelli sulla riforma della responsabilità civile. Quindi arrivata quella ci siamo messi in stand by perché mancando i riferimenti normativi non potevamo intervenire".

"Adesso che la legge Gelli è diventata legge, e dopo il decreto attuativo che sarà a gennaio, unico per le varie tematiche, potremo metterci insieme, la Federazione nazionale in rappresentanza delle professioni, l'Enpam nel suo interesse affinchè, per il mantenimento del flusso contributivo, ogni professionista che lavora non corra rischio dal punto di vista della tutela del rischio, per ridefinire questa griglia al cui interno cercare sul mercato in maniera trasparente, penso con delle gare, il prodotto giusto, appropriato, per la singola tipologia professionale".