Home . Lavoro . Professionisti . Federmanager, assegnato Premio Giovane Manager 2017

Federmanager, assegnato Premio Giovane Manager 2017

PROFESSIONISTI
Federmanager, assegnato Premio Giovane Manager 2017

Si è svolta oggi, a Roma, presso la Sala della Regina della Camera dei deputati, la cerimonia di premiazione dei 10 semi finalisti del Centro Sud della prima edizione del 'Premio Giovane Manager 2017', un riconoscimento ai manager che danno un contributo significativo al successo delle loro imprese nel proprio settore di riferimento. Lo comunica Federmanager in una nota.

Ecco i giovani premiati: Alessandra Bruni (39 anni, laureata in Economia, è Chief Financial Officier nel Gruppo Fintecna); Fabrizio Barbato (33 anni, laureato in Ingegneria Informatica, è Chief Financial Officier in Ciaopeople Media Group Srl); Paolo Cavalsassi (43 anni, formazione in Economia Aziendale, è direttore commerciale di Celli Group Spa); Luca Cinquepalmi (31 anni, laureato in Ingegneria Elettronica è Chief Innovation di Enpam); Stefano Crimi’ (39 anni, laureato in Ingegneria Meccanica, è Chief Financial Officier di Art Cosmetics Spa).

E ancora: Alessandro De Rosa (43 anni, laureato in Ingegneria Meccanica, è Head of Manufacturing System Bseme di Bridgestone); Fabrizio Favara (42 anni, laureato in Economia, è direttore Strategie, Pianificazione, Controllo e Sostenibilità di FS); Luana Foffo Ciucci (42 anni, laureata in Economia Aziendale, è Senior Tax Group Manager di Procter & Gamble Spa); Saverio Lopes (43 anni, laureato in Giurisprudenza, è direttore Risorse Umane di Ama Spa); Massimo Maffucci (40 anni, laureato in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, è responsabile tecnico di Ghella Spa). Come 'Manager più giovane del Centro Sud' è stato premiato Luigi Dentice (26 anni, contabile-amministratore di Iri Srl).

Il 'Premio Giovane Manager' è una iniziativa di Federmanager Gruppo Giovani Dirigenti finalizzata a selezionare il miglior dirigente, iscritto alla Federazione, che rispetti i requisiti di età per far parte del Gruppo Giovani (avere non più di 43 anni) e che si sia distinto per le seguenti peculiarità: percorso di studio, carriera, anzianità nel ruolo, eventuali menzioni per meriti professionali e una particolare motivazione allegata alla presentazione della candidatura.

La procedura di selezione - sulla base delle informazioni pubbliche dei candidati e le segnalazioni ricevute da tutti gli iscritti a Federmanager - è stata condotta dalla commissione di valutazione del Premio sull’intera popolazione dei giovani dirigenti regolarmente iscritti a Federmanager alla data del 30 maggio 2017.

Al progetto hanno lavorato tutti i Giovani del Coordinamento. La commissione di valutazione era composta da 4 responsabili di Area e dal coordinatore e vice del Coordinamento nazionale ed è stata supportata nella fase finale da Hays (società internazionale di Executive Search) in qualità di partner di Federmanager. I 10 finalisti del Centro Sud, accedono, insieme ai finalisti delle altre zone, alla selezione nazionale che si svolgerà a Mestre il prossimo 16 e 17 marzo in occasione del Meeting nazionale Giovani.

Nel corso della cerimonia di premiazione, Stefano Cuzzilla, presidente Federmanager, complimentandosi con i giovani premiati, ha affermato: "I giovani manager danno un contributo essenziale in termini di innovazione, internazionalizzazione e networking e portano energie nuove ed entusiasmo anche alla Federazione. Costituiscono una grande ricchezza per tutti noi e per il Paese e questo premio è un riconoscimento alla loro professionalità e competenza".

Prima della consegna dei premi ai giovani manager, presentati da Marco Oliveri (manager Hays), il coordinatore Federmanager Gruppo Giovani Dirigenti, Renato Fontana, ha dichiarato: "Il 'Premio Giovane Manager' vuole valorizzare i nostri giovani manager, le aziende dove operano e con esso ribadire, ancora una volta, le fondamenta di Federmanager ovvero professionalità, competenze e merito che sono a servizio di tutto il Paese attraverso la nostra preziosa rete di manager".

"Sono doppiamente orgoglioso di essere qui oggi - ha spiegato durante il suo intervento Giacomo Gargano, presidente Federmanager Roma - a consegnare un premio che ho voluto istituire lo scorso anno a livello locale per celebrare le numerose eccellenze manageriali di Roma e del Lazio, un’iniziativa apprezzata al punto da volerla estendere a livello nazionale. Premiare un giovane manager vuol dire assicurare un passaggio generazionale di know-how e valori che il management può e deve offrire al nostro Paese per contribuire al rilancio valoriale ed economico di cui ha bisogno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.