Home . Lavoro . Sindacato . Sicurezza e difesa, al via rinnovo contratto

Sicurezza e difesa, al via rinnovo contratto

SINDACATO
Sicurezza e difesa, al via rinnovo contratto

Partita la trattativa per il rinnovo dei contratti del comparto sicurezza e difesa. A farlo sapere sono la Fp Cgil e il Silp Cgil nel precisare che, presso la sede del ministero della Pubblica Amministrazione, si è insediato il tavolo del comparto sicurezza e difesa, fermo dal 2007. Confronto nel quale i sindacati hanno riportato al governo le proprie richieste, in attesa della ripresa dei lavori a settembre.

Le richieste avanzate dalla Funzione Pubblica e dal Silp Cgil, fanno sapere, "mirano a valorizzare la professionalità del personale del settore e a migliorare la qualità del lavoro, così da garantire un sistema di sicurezza del Paese in grado di fronteggiare le sfide del nostro tempo: sicurezza e legalità, minaccia terroristica, immigrazione, giustizia sociale e salvaguardia del territorio". Al centro delle rivendicazioni dei sindacati, inoltre, "l'esigenza di attuare la piena sindacalizzazione del comparto, lo stanziamento delle risorse necessarie a garantire retribuzioni adeguate, l'ampliamento del sistema delle tutele, anche in merito agli infortuni sul lavoro e ipotizzando l'adesione al sistema Inail, infine l'avvio di un percorso che consenta di accedere alla previdenza complementare in questo settore, come nel resto del pubblico impiego".

In questo senso si considera "positivamente l'impegno del governo ad utilizzare il protocollo del 30 novembre, a partire dalla previsione degli 85 euro medi, e di stanziare nella prossima legge di Bilancio le risorse necessarie ad attuare tale previsione". Questi alcuni dei temi posti sul tavolo oggi e sui quali imbastire a partire da settembre la trattativa per il rinnovo del contratto.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI