Home . Lavoro . Sindacato . Fonarcom lancia 'Informa welfare' per le pmi

Fonarcom lancia 'Informa welfare' per le pmi

SINDACATO
Fonarcom lancia 'Informa welfare' per le pmi

Fonarcom ha lanciato oggi al Festival del lavoro di Torino un nuovo strumento rivolto soprattutto alle micro, alle piccole e alle medie imprese, Informa Welfare, con l’obiettivo di introdurre e accrescere la cultura del welfare attraverso la realizzazione di piani formativi per i lavoratori. Questi possono essere proposti e realizzati dalle aziende aderenti, come ha annunciato Roberto Nicoletti, responsabile delle politiche attive del fondo interprofessionale, oppure dai professionisti in materia (consulenti del lavoro, commercialisti, ecc.). L’avviso finanzia sia il piano formativo per il welfare proposto da un’azienda sia quello interaziendale fino a 3.000 euro.

Anche per questo nuovo strumento formativo Fonarcom promuove il modello di aggregazione al fine di creare reti e sinergie, ritenendo che esso rispetti ed esalti la peculiarità territoriale e imprenditoriale del nostro Paese, notoriamente caratterizzata dalla prevalenza delle pmi.

“Il nuovo strumento costituisce un’operazione finalizzata ad accrescere la cultura del welfare presso le pmi e ad attivare dinamiche di welfare con un alto grado di soddisfazione per le aziende e i lavoratori”, ha detto il presidente di Fonarcom, Andrea Cafà, che ha precisato: “Il nostro intento è rafforzare la relazione tra lavoratore e datore di lavoro attraverso più formazione e più welfare”.

Per Salvatore Vigorini, presidente dell’Associazione Incontra. Innovazione Contrattazione Partecipazione, “oggi, al centro della contrattazione vanno posti benessere e coinvolgimento del lavoratore, vera chiave di volta per la produttività". "A questo non può più rispondere - ha avvertito - la contrattazione nazionale. Vi può rispondere, invece, la contestualizzazione aziendale e territoriale. La cultura del welfare non deve essere più prerogativa delle grandi aziende ma va portata nelle micro, nelle piccole e nelle medie aziende. Il welfare deve diventare una realtà effettiva che avvicina sempre più le parti e rinnova il loro patto”.

Da parte sua, Maurizio Ballistreri, professore di Diritto del lavoro dell’Università di Messina, ha dichiarato: “Oggi è maturo il tempo per introdurre norme nuove per favorire la partecipazione dei lavoratori nelle aziende”.

E, a sua volta, Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera, ha osservato: “A questa rivoluzione digitale che ha completamente cambiato il mercato del lavoro e il mondo intero occorre dare risposte adeguate. La formazione continua è una risposta fondamentale ed è anche la chiave per un dominio dei processi attraverso la partecipazione dei lavoratori. Fonarcom forgiando questi nuovi strumenti sta facendo la scelta più giusta e opportuna”.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI