Home . Lavoro . Sindacato . Vigili fuoco, Confsal: "Contratto e risorse risultato eccellente"

Vigili fuoco, Confsal: "Contratto e risorse risultato eccellente"

SINDACATO
Vigili fuoco, Confsal: Contratto e risorse risultato eccellente

"A Palazzo Vidoni andiamo a sottoscrivere l'accordo per quanto riguarda le risorse per la specificità dei vigili del fuoco. Ricordiamo che sono pari a 86 milioni di euro e le abbiamo suddivise in tre step legati alla funzione e all'anzianità, 14-22-28 anni. Complessivamente, quindi, insieme al rinnovo del contratto che abbiamo appena firmato, abbiamo ottenuto un risultato eccellente, mai accaduto nel comparto dei vigili del fuoco, con una media variabile dai 280 euro fino a 410 euro per il personale". E' quanto afferma a Labitalia Franco Giancarlo, segretario generale della Confsal Vigili del fuoco.

"Un risultato significativo - ribadisce - raggiunto grazie alle risorse che questo governo ci ha destinato, dimostrando attenzione verso una categoria che in questo ultimo anno è stata, come sempre, sul campo con grandi interventi, da Rigopiano agli incendi che hanno purtroppo caratterizzato l'estate scorsa, fino alla neve di ieri". "Siamo quindi soddisfatti di questo importante risultato, che suggelliamo appunto con la firma di oggi sulle specificità", conclude.

E a proposito del maltempo, Giancarlo fa notare che "ieri i vigili del fuoco hanno fatto sul territorio nazionale oltre duemila interventi rispetto a questo evento meteorologico straordinario che si è verificato in Italia". "Soltanto su Roma, sempre ieri, dalla mezzanotte a mezzogiorno, in 12 ore, sono stati effettuati 712 interventi e altri 200 interventi erano ancora in attesa, tutti legati ovviamente a un evento straordinario per una città come Roma che non è abituata alla neve", aggiunge.

"In particolare - spiega - gli interventi sono stati determinati dalla caduta degli alberi, che non vengono potati e con la neve si appesantiscono e possono cadere. Questo perché, purtroppo, non c'è la cura del territorio, come di norma accade invece in Trentino. In questo contesto, per garantire la sicurezza del cittadino, noi interveniamo immediatamente, perché un albero pericolante può essere pericoloso e cadere su una macchina causando il ferimento o addirittura la morte di una persona, oltre ai danni alla viabilità".

"Eppure, basterebbe poco. Perché, se fosse stata fatta un'attenta prevenzione con la potatura degli alberi, probabilmente questo appesantimento non ci sarebbe stato e non sarebbero caduti tutti questi alberi", avverte Franco Giancarlo.