Home . Lavoro . Start-up . A Copenaghen 'Orto Italiano' di BioPic per aumentare Csr e produttività

A Copenaghen 'Orto Italiano' di BioPic per aumentare Csr e produttività

START-UP
A Copenaghen 'Orto Italiano' di BioPic per aumentare Csr e produttività

Gli orti italiani di BioPic, startup innovativa, conquistano i tetti e gli uffici delle aziende danesi. BioPic, infatti, è stata invitata come esempio di etica e responsabilità sociale all'Istituto italiano di Cultura di Copenaghen. La giovane startup romana, premiata in tutto il mondo, sviluppa soluzioni su misura per implementare una cultura di sostenibilità ed etica aziendale attraverso la consulenza e fornitura di 'mini orti da interno', adatti a qualunque ufficio e del sistema 'Semina Facile' per tetti e giardini.

Proprio l''Orto italiano aziendale' di BioPic è stato protagonista in Danimarca come modo originale per aumentare la responsabilità sociale di impresa, migliorare la salute dei dipendenti e aumentare la produttività. Nella sede di Copenaghen dell'Istituto di cultura italiana, BioPic ha esposto i suoi nuovi prodotti e partecipato, con Oriana Perrone, docente di Csr presso l'Università Lumsa di Roma, all'incontro 'Creatività e prodotti italiani per la responsabilità sociale aziendale', intervenendo con aziende danesi e con Guy Michel, direttore scientifico della Five, fondazione per l'etica.

Per Renato Reggiani, founder e amministratore della startup, "occorre riportare la terra in città: riportare orti in casa o ufficio aumenta la biodiversità, riduce la concentrazione di inquinanti come la pericolosa CO2, migliora le difese immunitarie di chi frequenta i locali con i nostri mini orti e offre una educazione sensoriale e del gusto di altissimo livello". "In ufficio - ha spiegato - inserire la cultura dello 'Smart Urban Farming' aumenta la coesione dei team, diminuisce i conflitti, facilita il lavoro di gruppo. Inoltre, migliora la salute di chi lavora in azienda rafforzando attivamente il sistema immunitario e previene casi di depressione e mobbing". Alessia Salvadori, di Five Onlus, e Teodoro Giustizieri, di Hf convention, hanno sostenuto l'iniziativa insieme alla Società Dante Alighieri.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI