Startup Homepal rivoluziona il settore immobiliare, il cliente al centro

Promette di rivoluzionare il settore immobiliare, ponendosi dalla parte del cliente. Si chiama Homepal, una startup decretata tra le cinque migliori italiane da B Heroes. In 3 anni è riuscita ad arrivare a 100mila annunci pubblicati sul portale, 500mila clienti unici/mese, 5.500 appuntamenti e 200 offerte al mese in piattaforma, e a raccogliere investimenti per 2,6 milioni di euro (un secondo round verrà chiuso a breve). “Abbiamo ottenuto questi risultati - afferma Fabio Marra, founder di Homepal - grazie alla centralità che ha avuto da sempre il cliente nel nostro modello di business. Al contrario di molte altre aziende che hanno adeguato la loro offerta alle esigenze degli utenti, Homepal l’ha creata con la volontà di essere al loro completo servizio”.

Come spiega a Labitalia, "quello immobiliare è l'unico settore ancora in mano ai player classici, gli agenti; eppure, il 50% delle transazioni avviene senza intermediazione, ma tra privati, e il 60% delle decisioni di comprare casa nasce da una ricerca sul web". "Da questa osservazione - racconta - siamo partiti per lanciare il nostro progetto, con l'idea di puntare su libertà di scelta, rafforzare l'autonomia dei clienti e sviluppare un nuovo modo di operare. L'obiettivo, quindi, è quello di rendere il mercato immobiliare semplice, democratico e aperto al futuro".

"Del resto, comprare una casa è qualcosa che capita al massimo 1-2 volte nella vita, ed è un'esperienza emotiva: per questo, bisogna costruire esperienze digitali più facili possibile. Ma è anche un momento chiave in cui il cliente ha bisogno di supporto", avverte.

“Siamo partiti da un progetto - ribadisce il founder di Homepal - nel quale volevamo che il cliente fosse l’attore principale della propria transazione immobiliare e abbiamo strutturato la piattaforma in modo che ciascuno, anche senza competenze tecniche, potesse autonomamente gestire la propria compravendita. Un team di esperti è comunque a disposizione dei nostri utenti per supportarli in caso di necessità, dando così molto valore aggiunto all’intervento umano. Questo è stato possibile anche grazie agli investimenti che abbiamo fatto nell’analisi dei big data".

Per esempio, Homepal aiuta nell'organizzazione degli appuntamenti per le visite degli immobili mettendo in contatto venditore e acquirente senza apparire, e successivamente offre il supporto dei propri esperti per aiutare a capire se la casa effettivamente è di interesse. In caso positivo, l'offerta viene fatta sulla piattaforma e, se la transazione si chiude, l'unico costo è di 490 euro, fisso, che paga solo chi compra.

"Per chi vende - prosegue Marra - abbiamo messo a punto un innovativo strumento che permette al cliente di ricevere una valutazione del proprio immobile accurata e oggettiva. Analizzando e incrociando le caratteristiche dell’immobile fornite dal cliente (indirizzo, metri quadrati, data ristrutturazione, piano), luminosità e panoramicità, i dati ufficiali forniti dal ministero delle Finanze (Omi) e l’Indice di qualità Homepal, che analizza il contesto dell’immobile, focalizzandosi su età degli edifici circostanti, vicinanza ai mezzi pubblici, presenza di italiani e stranieri, dati di compravendite e affitti e prezzi richiesti da altri proprietari nella zona per immobili simili, il tool restituisce all’utente un’unica cifra. Questo rende il cliente autonomo e sicuro nel momento della vendita della propria casa".

Oltre a questo servizio, completamente gratuito, l’utente può acquistarne altri due. Il Price Monitor, che gli permette di vedere i prezzi che richiedono i proprietari nella zona per immobili con caratteristiche simili. L’utente ottiene un documento Pdf con la lista delle case in vendita o in affitto simili alla sua e i dettagli di prezzo al mq, tempo di permanenza sul mercato e link al relativo annuncio anche su un altro portale, tutte le spiegazioni su come è stato calcolato il prezzo suggerito da Homepal e dettaglio del contesto in cui si trova l’immobile (vicinanza ai trasporti, composizione socio-demografica della zona, rete stradale, edifici).

Il Sale Speed, che consente di scoprire come si modificano i tempi di vendita al variare del prezzo. La stima si basa sui dati di compravendita degli ultimi 6 mesi relativi agli immobili simili nella zona. In questo caso, l’utente avrà a disposizione un’interfaccia interattiva, dove potrà aumentare o diminuire il prezzo suggerito da Homepal e vedere quanto cambia il tempo di vendita.

Ultimo servizio, ma non meno importante, destinato agli acquirenti. Non è più necessario andare a 'esplorare' la zona in cui si vorrebbe comprare casa; l’explorer della zona (nome molto intuitivo), inserito gratuitamente sotto ogni annuncio presente su Homepal.it, permette di sapere i tipi di trasporto presenti e la loro distanza dall’immobile (dagli autobus ai porti e aeroporti), la composizione socio-demografica della popolazione (quanti italiani, quanti stranieri e di che nazionalità), la rete stradale (autostrade, tangenziali, strade secondarie) e la tipologia degli edifici circostanti.