Con Never Tee Stop i capi di moda sono 'creati' dagli utenti

Una piattaforma interattiva, dedicata al fashion world, dove immaginare, creare, indossare e condividere il capo di abbigliamento nato dall’emozione del momento. E’ Never tee Stop (www.neverteestop.it), il primo Social Fashion Lab dove tutte le figure professionali afferenti al mondo della moda possono interagire tra loro: fashion designer, stylist, illustrator, photographer, video maker, editor e influencer.

Never Tee Stop punta tutto sugli utenti con una proposta innovativa di smart working e di placement nel mondo del lavoro. Un’esperienza che trova la sua concreta applicazione grazie all’interesse degli studenti delle Accademie di Moda: Istituto di Moda Burgo nelle due sedi di Roma e Milano, Ied Roma e Ied Milano, Accademia Koefia di Roma, Accademia italiana di Firenze, Poliarte Accademia di belle arti e design di Ancona sono le prime realtà coinvolte nel progetto. Tramite un calendario di workshop gratuiti tenuti personalmente dal founder di Never Tee Stop Juriy Villanova, la piattaforma digitale viene illustrata agli studenti, insieme al concept del progetto.

"Ho sempre avuto la passione per la moda - spiega a Labitalia Juriy Villanova, classe 1991, nato e vissuto nell'agro pontino - e ho iniziato la mia carriera lavorativa come grafico pubblicitario. Proprio questo lavoro mi ha messo in contatto con molti giovani creativi che volevano un logo, un brand. Ma ho visto molti di questi rinunciare al sogno per le molte difficoltà di emergere e fare impresa".

Nasce così nel ragazzo di Latina un'idea: "Riunire in un'unica piattaforma digitale la fase creativa e la fase produttiva per coniare un nuovo concetto di moda e diventare così un business model innovativo del settore". "Incontriamo i ragazzi, i giovani stilisti, direttamente nelle Acccademie e nelle Scuole -aggiunge Villanova- e le loro idee di prodotti vengono proposte in Rete e sui social per vagliare il gradimento del pubblico. Parallelamente, un apposito ufficio studia la fattibilità del prodotto e la sostenibilità economica".

L'obiettivo è creare una collezione che, a differenza della classica collezione di soli abiti o di sole borse, "presenti un total look di almeno 20 prodotti: dalla t-shirt alla felpa, dall'abito all'accessorio come occhiale e borsa", precisa Villanova. Insomma, Never tee Stop destruttura il modello imprenditoriale classico e punta tutto sugli utenti che fanno parte della piattaforma, in primis i fashion designer, rendendoli protagonisti e investendo sulla loro creatività e sui progetti che possono sviluppare in piena libertà, senza alcun vincolo.

Inoltre, è un'occasione di lavoro. "La piattaforma - conclude Villanova - promuove lo smart working tramite il nostro 'ufficio virtuale' e ai creatori viene riconosciuta una fee, stabilita da contratto, sul successo della Capsule Collection". Il prossimo appuntamento con "le 4 ispirazioni" di moda è ora a settembre.