Home . Magazine . Cybernews . Africa più connessa, Eutelsat amplia banda larga con super-satellite di Tas

Africa più connessa, Eutelsat amplia banda larga con super-satellite di Tas

CYBERNEWS
Africa più connessa, Eutelsat amplia banda larga con super-satellite di Tas

L'Africa sarà sempre più connessa a internet. Eutelsat Communications (Euronext Paris: ETL) ha rivelato oggi il prossimo passo nella propria strategia per la banda larga in Africa, con la commessa a Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Finmeccanica (33%), di un satellite di nuova generazione ad Alta Produttività, in grado di offrire una flessibilità operativa senza precedenti. Il satellite completamente elettrico, che sarà lanciato nel 2019, è il primo a utilizzare la nuova piattaforma Spacebus Neo di Thales Alenia Space.

La commessa di un satellite per banda larga ad alta capacità segue il recente annuncio da parte di Eutelsat del contratto per la concessione d'uso della capacità in banda Ka sul satellite Amos-6, che consentirà la fornitura di servizi di banda larga all'Africa sub-sahariana a partire dal 2016. Grazie a questo nuovo satellite indipendente, Eutelsat amplierà la propria presenza in Africa, offrendo ulteriori risorse in banda larga e imponendo nuovi standard di flessibilità per i satelliti ad Alta Produttività. Sfruttando la piattaforma completamente elettrica Spacebus Neo, che unisce elevata efficienza e leggerezza di peso, Eutelsat potrà inoltre beneficiare di condizioni di lancio competitive.

"La missione di riferimento di questo nuovo satellite consiste nel fornire 75 Gbps di capacità attraverso una rete di 65 fasci che insieme offrono una copertura quasi completa dell'Africa Subsahariana" evidenzia Thales Alenia Space. Il satellite permetterà di offrire servizi in banda larga per utenti finali diretti e imprese utilizzando parabole con un diametro di circa 74 centimetri. Inoltre il satellite sarà ottimizzato per soddisfare le esigenze di rete collettive connesse a hotspot Wi-Fi, il supplemento di reti mobili e la connettività delle aree rurali.

Eutelsat ha inoltre la possibilità, nei mesi a venire, di perfezionare il satellite per migliorare la produttività generale e le aree di servizio. Le attività di Eutelsat riguardanti la banda larga africana, incluse le vendite, saranno gestite dalla sua nuova affiliata con sede a Londra. "Siamo orgogliosi di poter fornire al territorio africano le tecnologie di banda larga satellitare più avanzate" commenta Michel de Rosen, Presidente e Ceo di Eutelsat. "Grazie alla piattaforma Spacebus Neo di Thales Alenia Space, -aggiunge- stiamo varcando nuove frontiere nei satelliti ad Alta Produttività per offrire servizi di banda larga convenienti e di qualità in molti paesi africani, nei quali migliorare l’accesso Internet è una priorità chiave".

"Siamo entusiasti di essere stati scelti dal nostro storico cliente Eutelsat per fornire la prima piattaforma completamente elettrica Spacebus Neo" aggiunge Jean Loïc Galle, Ceo di Thales Alenia Space. "Spacebus Neo -spiega- unisce comprovate competenze aziendali e innovazione, offrendo una piattaforma totalmente modulare insieme a un payload Ka-HTS intelligente per una flessibilità senza precedenti e la massima produttività".

"Questo contratto riflette il grande lavoro di squadra svolto da Thales Alenia Space ed Eutelsat nella ricerca della soluzione migliore per soddisfare le esigenze degli utenti e delle aspettative del mercato Hts" rimarca la joint venture. Questo contratto è anche "il risultato concreto del sostegno da parte delle agenzie spaziali europea e francese", allo sviluppo di Neosat e da parte della sezione Alta Produttività del Piano di Investimenti francese chiamato Pia ( Plan d’Investissement d’Avenir).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.