Home . Magazine . Cybernews . Worm, spyware e trojan: le minacce online più diffuse

Worm, spyware e trojan: le minacce online più diffuse

CYBERNEWS
Worm, spyware e trojan: le minacce online più diffuse

(Fotogramma)

Worm, rootkit e virus. E ancora, spyware, trojan e phishing. Sono queste alcune delle minacce informatiche più diffuse capaci di danneggiare, spesso in maniera irreversibile, i dispositivi degli utenti non protetti. Una serie di malware che gli hacker possono utilizzare a proprio vantaggio, per avere accesso a informazioni sensibili come password e dati delle carte di credito o per bloccare computer e chiedere il riscatto ai proprietari. Il team di Avast, noto antivirus scaricabile gratuitamente, ha stilato un elenco delle minacce presenti online per aiutare gli utenti a difendersi da eventuali attacchi informatici. Vediamo, di seguito, quali sono e come agiscono i malware più comuni.

MALWARE - Per malware (contrazione dell'inglese 'malicious software', ossia software dannoso) si intende qualsiasi tipo di software dannoso o fonte di disturbo, creato per accedere segretamente a un dispositivo senza che l'utente ne sia a conoscenza. I tipi di malware includono spyware, adware, phishing, virus, trojan, worm, rootkit, ransomware e dirottamenti del browser.

SPYWARE - Gli spyware rappresentano un tipo di malware difficile da rilevare. Raccolgono informazioni sulle abitudini di navigazione, sulla cronologia dei siti visitati e di natura personale (come i numeri delle carte di credito), utilizzando spesso Internet per trasferire le informazioni a terze parti senza che l'utente ne sia a conoscenza. I keylogger sono un tipo di spyware che monitora i tasti digitati dall'utente.

ADWARE - L'adware è un tipo di software gratuito supportato da pubblicità che vengono visualizzate in finestre pop-up o sulla barra degli strumenti di un computer o di un browser. Gran parte degli adware sono fastidiosi, ma innocui. Tuttavia, alcuni adware vengono utilizzati per raccogliere informazioni personali, tracciare i siti web visitati o registrare le digitazioni.

PHISHING - Il Phishing è un approccio subdolo utilizzato dagli hacker per spingere gli utenti a rivelare informazioni personali, quali password o dati delle carte di credito o dei conti correnti bancari. Tale operazione avviene inviando mail fasulle o indirizzando l'utente su un sito web fasullo.

VIRUS INFORMATICO - Un virus informatico è un programma o una sezione di codice caricato nel computer senza che il proprietario ne sia a conoscenza o lo abbia autorizzato. Alcuni virus causano solo fastidi, mentre la maggior parte è dannosa e ideata per infettare e prendere il controllo dei sistemi vulnerabili. Un virus può diffondersi in molti computer e reti duplicandosi, proprio come un virus biologico che passa da persona a persona.

TROJAN - Un trojan è un tipo di virus che cerca di passare per una risorsa utile, sicura o di intrattenimento mentre tenta di causare danni o rubare dati.

WORM - I worm sono programmi autoreplicanti in grado di diffondersi su una rete di computer.

SPAM - Lo spam è un messaggio non richiesto che reclamizza un servizio o un prodotto, e rappresenta la versione elettronica dei volantini pubblicitari nella posta.

ROOTKIT - Un rootkit è un programma progettato per fornire agli hacker accesso come amministratore a un computer senza che l'utente ne sia consapevole.

RANSOMWARE - I ransomware (chiamati anche rogueware o scareware) limitano l'accesso al sistema informatico di un utente e richiedono il pagamento di un riscatto per rimuovere il blocco.

DIROTTAMENTO BROWSER - Si tratta di una tecnica associata a un programma malware che modifica le impostazioni del browser del computer e reindirizza l'utente su siti web non richiesti.

KEYLOGGER - I keylogger sono software in grado di registrare tutto ciò che viene digitato con la tastiera. Il programma provvede quindi a inviare il file di log a un server specifico, in cui i ladri potranno leggere ogni informazione digitata, incluse password, numeri della carta di credito, messaggi delle chat, mail, indirizzi mail, URL di siti web, ecc.

HACKING - In informatica, con il termine hacking si intende la manipolazione del comportamento normale di un computer e dei relativi sistemi connessi. Ciò avviene in genere utilizzando script o programmi che manipolano i dati per violare una connessione di rete e accedere alle informazioni contenute nel sistema. Le tecniche di hacking includono virus, worm, Trojan, ransomware, dirottamenti del browser, rootkit e attacchi di tipo denial of service.

TRUFFA ONLINE - Esistono moltissimi tipi di truffe online, ma tutti hanno un elemento in comune: cercano di spingerti a fornire informazioni personali o a pagare con denaro qualcosa che non riceverai mai. I tipi più comuni di truffe su Internet sono le truffe via mail, come le famose Nigerian scam, le truffe legate ai siti d'asta, le truffe su Craig's List, le truffe sui siti di appuntamenti online, le truffe dei falsi antivirus, le truffe sul come guadagnare soldi in fretta e le truffe associate alle carte di credito pre-approvate.

CRACKING - Mentre l'hacking rappresenta il processo di bypassare le protezioni di un computer al fine di accedervi, per finalità legali o illegali, il cracking si riferisce alla stessa pratica, ma solo con intenti criminali. L'opinione generale è che gli hacker creano, mentre i cracker distruggono. In particolare, i cracker praticano attività illegali come rubare i numeri delle carte di credito, diffondere virus, distruggere file o raccogliere dati personali da rivendere.

CYBERBULLISMO - Il cyberbullismo può rappresentare il tipo più dannoso di attacco online, dato che sfrutta le insicurezze personali e le vulnerabilità delle vittime per causare loro umiliazioni e danni psicologici, mentre i responsabili si nascondono dietro avatar virtuali. Il cyberbullismo prevede in genere l'invio di messaggi che minacciano la vittima o la pubblicazione di foto o video che la umiliano sui siti di social network, arrivando perfino alla creazione di un sito web fasullo riguardo la vittima. Come spesso documentato nei fatti di cronaca, gli effetti del cyberbullismo possono essere devastanti e perfino mortali.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI