Home . Magazine . Cybernews . Autolesionismo e spinta al suicidio, cos'è il Blue Whale Challenge

Autolesionismo e spinta al suicidio, cos'è il Blue Whale Challenge

CYBERNEWS
Autolesionismo e spinta al suicidio, cos'è il Blue Whale Challenge

Immagine d'archivio (AFP PHOTO)

Suggestionare i ragazzi e indurli progressivamente a compiere atti di autolesionismo e azioni pericolose (come sporgersi da palazzi, cornicioni o finestre) sino ad arrivare al suicidio. E' il cosiddetto 'Blue Whale Challenge', pratica che - avverte la polizia sul profilo Facebook 'Una vita da social' - "può essere operata dalla volontà di un adulto che aggancia via web" il ragazzo, inducendolo a seguire 50 tappe , via via più .

Ma il pericolo è in agguato anche su "gruppi WhatsApp o sui social nei quali i ragazzi si confrontano sulle varie tappe, si fomentano reciprocamente, si incitano a progredire nelle azioni pericolose previste dalla pratica, mantenendo gli adulti significativi ostinatamente all'oscuro".

Per questo le autorità stanno diffondendo via social una serie di accorgimenti da tenere a mente sia per gli adolescenti che per i loro genitori.

- PER I RAGAZZI

• Nessuna sfida con uno sconosciuto può mettere in discussione il valore della tua vita: segnala chi cerca di indurti a farti del male, a compiere autolesionismo, ad uccidere animali, a rinunciare alla vita su:

- www.commissariatodips.it

- www.facebook.com/unavitadasocial

- www.facebook.com/commissariatodips

• Ricorda che, anche se ti sei lasciato convincere a compiere alcuni passi della pratica 'Blue Whale', non sei obbligato a proseguire: parlane con qualcuno, chiedi aiuto. Chi ti chiede ulteriori prove, cerca solo di dimostrare che ha potere su di te.

• Se conosci un coetaneo che dice di essere una 'Balena Blu' ('Blue Whale') parlane con un adulto; potrebbe essere vittima di una manipolazione psicologica e il tuo aiuto potrebbe farlo uscire dalla solitudine e dalla sofferenza.

• Se qualcuno ti ha detto di essere un 'curatore' per la sfida 'Blue Whale', sappi che potrebbe averlo proposto ad altri bambini e ragazzi: parlane con qualcuno di cui ti fidi e segnala subito chi cerca di manipolare e indurre dolore e sofferenza ai più piccoli a www.commissariatodips.it.

• Se sei stato aggiunto a gruppi WhatsApp, Facebook, Istagram, Twitter o altri social che parlano delle azioni della 'Balena Blu' - 'Blue Whale', parlane con i tuoi genitori o segnalalo subito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.