Home . Magazine . Cybernews . HomePod, come funziona l'ultimo arrivato in casa Apple

HomePod, come funziona l'ultimo arrivato in casa Apple

CYBERNEWS
HomePod, come funziona l'ultimo arrivato in casa Apple

HomePod (Afp)

Apple cambia musica, o meglio, promette ancora una volta di rivoluzionare il nostro modo di ascoltare la musica. Dopo l'iPod arriva HomePod, un altoparlante wireless per la casa, che, oltre a offrire una elevata qualità audio, utilizza la percezione spaziale per capire in che punto della stanza si trova e regolare di conseguenza l’audio.

"Apple ha reinventato la musica portatile con iPod e ora reinventerà con HomePod il modo in cui ascoltiamo la musica in modalità wireless nelle nostre case", ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple, presentando ieri in anteprima l'ultimo arrivato in casa Apple al Wwdc 2017, l’annuale conferenza per gli sviluppatori a San Jose, in California. "HomePod offre una potente tecnologia di diffusione, tutta l’intelligenza di Siri e la possibilità di accedere in wireless all’intera libreria di Apple Music in uno splendido speaker alto meno di 18 cm, pronto ad aiutare gli utenti da ogni angolo della casa e a inondare ogni stanza con un audio privo di distorsioni".

COME FUNZIONA - HomePod, che funziona con un abbonamento Apple Music e consente l’accesso a oltre 40 milioni di brani, sa riconoscere i gusti e le preferenze personali degli utenti e li aiuta a scoprire nuova musica. E' progettato per il controllo vocale grazie a sei microfoni che permettono agli utenti di interagire con il dispositivo anche dall’altra parte della stanza, persino con la musica ad alto volume. Basta dire “Ehi Siri, mi piace questa canzone” per trasformare HomePod e Apple Music in perfetti esperti musicali: imparano le preferenze dell’utente fra centinaia di generi e decine di migliaia di playlist, per poi condividere i gusti su tutti i dispositivi.

Siri può inoltre gestire ricerche avanzate nella libreria: basta infatti chiedere “Ehi Siri, chi è il batterista di questo brano?” oppure creare una coda 'Up Next' condivisa con gli altri utenti in casa. In qualità di assistente personale, HomePod è in grado di inviare messaggi, ricevere aggiornamenti su notizie, sport e meteo oppure controllare gli accessori di domotica: basta semplicemente chiedere a Siri di accendere le luci, chiudere le tende o attivare una scena. E quando non si è a casa, HomePod diventa un perfetto hub: offre infatti accesso da remoto e automazioni domotiche tramite l’app Casa su iPhone e iPad.

PREZZO E DISPONIBILITA' - HomePod sarà inizialmente disponibile in Australia, Regno Unito e Stati Uniti a partire da dicembre, nei colori bianco e grigio siderale, a un prezzo di349 dollari. HomePod è compatibile con iPhone 5s e modelli successivi con installato iOS 11.

SICUREZZA E PRIVACY - Per quanto riguarda sicurezza e privacy con HomePod, solo dopo che “Ehi Siri” verrà riconosciuto localmente sul dispositivo, le informazioni saranno inviate ai server Apple, crittografate e tramite un identificatore Siri anonimo.

LE CARATTERISTICHE – il woofer rivolto verso l’alto progettato da Apple, in combinazione con il chip A8 su misura, permette di gestire i bassi tramite il modelling software in tempo reale, che assicura i bassi più nitidi e profondi possibili, con una distorsione minima;

– l’insieme custom di sette tweeter beamforming, ciascuno dotato di amplificatore, assicura un timbro fluido e perfettamente bilanciato, oltre a un controllo direzionale preciso di una moltitudine di forme e dimensioni dei beam;

– il chip A8 progettato da Apple è la mente dietro le innovazioni audio avanzate di questo dispositivo;

– la tecnologia di rilevamento automatico della stanza permette a HomePod di capire rapidamente in che punto della stanza si trova; che si tratti di un angolo, un tavolo o una mensola, si adatta in pochi secondi per offrire sempre un’esperienza di ascolto coinvolgente e avvolgente;

– la serie di sei microfoni con annullamento automatico dell’eco permette a Siri di sentire le domande dell’utente, che si trovi accanto al dispositivo oppure dall’altra parte della stanza, persino con la musica ad alto volume;

– il waveform di Siri appare nella parte superiore a indicare che l’assistente personale è attiva, mentre i controlli touch integrati facilitano inoltre la navigazione;

– il rilevamento e il bilanciamento automatico di due altoparlanti permette di sfruttare suoni diretti e riflessi per garantire un audio straordinario in wireless e un’esperienza di ascolto ancora più avvolgente;

– la configurazione è intuitiva, proprio come per gli auricolari AirPods: basta tenere un iPhone vicino a HomePod e in pochi secondi il dispositivo sarà pronto a riprodurre la musica dell’utente.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI