Home . Magazine . Cybernews . Attenzione a false email Dhl

Attenzione a false email Dhl

CYBERNEWS
Attenzione a false email Dhl

(foto Fotogramma)

E' in atto una pericolosa campagna di cybercrime basata su ondate di email malevole. I messaggi fraudolenti sono appositamente creati dagli attaccanti al fine di simulare ipotetiche spedizioni in gestione presso il corriere 'DHL': in allegato al messaggio è presente un archivio compresso - formato RAR - contenente uno script eseguibile in grado di installare malware all’interno della macchina vittima. E' quanto ha rilevato l'italiana Yoroi.

Secondo quanto analizzato, il malware installato è stato ricondotto a varianti della famiglia Gozi, di tipologia Trojan/Banking, in grado di trafugare dati e digitazioni relative alle attività dall’utente, fornire accesso all’host vittima e intercettare credenziali utilizzate all’interno di portali web. La variante analizzata, spiega inoltre Yoroi, è in grado di rimanere persistente all’interno dell’host bersaglio dove, ad ogni riavvio, il codice del malware viene iniettato all’interno di processi legittimi in esecuzione infettandoli al fine di nascondere la propria presenza all’interno dell’ospite. Il malware, in seguito, scarica moduli aggiuntivi e instaura canali di comunicazione verso server di comando sulla rete anonima TOR.

"In questo ultimo periodo stiamo assistendo a un massiccio ritorno dello spam e al suo utilizzo come vettore di infezioni di malware", commenta Marco Testi, sales & marketing director di Yoroi. "La diffusione dell’e-commerce su larga scala, poi, semplifica il lavoro di social engineering che via email può colpire nel mucchio e arrivare a persone che stanno sicuramente aspettando una consegna dal corriere utilizzato per creare l’esca. Per questo invitiamo tutti a una maggiore consapevolezza prima di aprire qualsiasi messaggio arrivi nella nostra casella di posta elettronica", conclude Testi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI