Android dice dove sei anche col Gps spento

Gli smartphone tracciano le posizioni di tutti noi. E' qualcosa con cui abbiamo imparato a convivere. Ma cosa succede se i servizi di geolocalizzazione vengono spenti, se non si usano App o se non c'è alcuna SIM card inserita?

Ebbene, secondo quanto rivelato da un'indagine 'Quartz' - sito specializzato in tecnologia e new economy -, anche con tutte queste precauzioni ci sono dispositivi Android che raccolgono dati sulla posizione di un utente a GPS spento e li inviano a Google quando sono connessi a Internet.

Dati che non sono mai stati usati o conservati, ha fatto sapere 'Big G', contattato dal sito 'Qz'; e ora l'azienda si è attivata per fermare la procedura, impedendo così agli smartphone quell'invio di dati sulla posizione che avveniva attraverso una sorta di 'triangolazione' tra informazioni inviate dal dispositivo.