Home . Magazine . Moda . #TradingdiBorsa con Rebelle.com, parte il roadshow

#TradingdiBorsa con Rebelle.com, parte il roadshow

MODA
#TradingdiBorsa con Rebelle.com, parte il roadshow

Rebelle.com

Fare trading non è (solo) un lavoro per uomini, svolto nel chiuso di un ufficio, incollati davanti a quattro monitor. Vendendo e acquistando azioni. Può essere anche una seria attività che si sviluppa 'guardando proprio armadio'. Come? Vendendo e acquistando accessori, gioielli e capi di abbigliamento. Dei quali ci si vuole sbarazzare per fare spazio ad altre novità, oppure monetizzando un acquisto fatto in passato. Oppure, ovviamente, acquistando un capo vintage, dando così soddisfazione a un desiderio.

Per raccontarlo, Rebelle.com, la piattaforma internazionale che vende online capi vintage alto di gamma, come Prada, Hermes, Louis Vuitton, lancia un roadshow - #TradingdiBorsa - che nell’arco dei prossimi mesi raggiungerà diverse città italiane. La prima tappa in calendario è Milano a settembre.

"L'Italia ha dimostrato una grande sensibilità rispetto al tema del vintage e le clienti hanno compreso il potenziale di investimento e apprezzato anche la vastissima offerta di Rebelle.com" spiega Valentina Ingellis, country manager e business strategist and developer del marchio in Italia. Al punto tale che, sottolinea, "a un anno dal lancio sul mercato italiano di Rebelle.com, il bilancio è più che positivo e la piattaforma si prepara a mettere in campo una strategia a 360 gradi per raddoppiare il giro d’affari, entro fine 2017”.

“Pari attenzione abbiamo raccolto sia sul lato buyer, di chi acquista su Rebelle.com, che si sente garantito dalla qualità certificata di ogni prodotto e dalle buone occasioni di risparmio che offrono ad esempio le flash sales, sia sul lato seller, con l’apprezzatissimo servizio di concierge".

Tanti i partner b2b raccolti in Italia: “dal lancio sono oltre trenta” spiega Valentina che cita ad esempio, “Vendome, tra i top ten seller a livello internazionale". “Considerato che abbiamo da poco coperto il mercato in Italia, non possiamo che essere soddisfatti di una performance che ci ha visti raddoppiare nel primo trimestre dell'anno il giro d'affari sulla chiusura d'anno. La stima è che a fine 2017 la crescita sarà del 100% rispetto al 2016".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI