Home . Magazine . Moda . Mamma, fatti più in là: in passerella debutta la figlia di Cindy Crawford

Mamma, fatti più in là: in passerella debutta la figlia di Cindy Crawford

MODA
Mamma, fatti più in là: in passerella debutta la figlia di Cindy Crawford

Kaia Gerber alla New York Fashion Week. A sinistra il debutto da Calvin Klein, e a destra in passerella per Alexander Wang (Afp)

di Federica Mochi

Ha appena festeggiato 16 anni, eppure basta dare un'occhiata al suo curriculum per capire che in passerella è già lanciatissima e che ha tutte le carte in regola per diventare la nuova regina delle pedane. Chioma castana, occhi nocciola e pelle baciata dal sole, la figlia di Cindy Crawford Kaia Gerber, ha deciso di seguire le orme di sua madre, sperando di trovare la strada spianata.

Nei backstage delle passerelle statunitensi non si parla d'altro: è lei la superstar di stagione. Qualche giorno fa ha fatto il suo debutto alla New York Fashion Week sfilando prima per Calvin Klein e poi per Alexander Wang, dove ha fatto da aprifila ad habitué del calibro di Anna Ewers, Hanne Gaby Odiele e Bella Hadid. Con mamma Cindy - sempre in prima fila ad applaudirla - Kaia sembra condividere la stessa attitudine: gli occhi e le labbra sono gli stessi che negli anni '90 hanno fatto girare la testa a milioni di uomini. Bocca imbronciata, sguardo fiero, non ci sono dubbi che la piccola di casa Gerber sia destinata a prendere il posto dell'ex musa di Gianni Versace.

can u tell we're related ?

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

L'esordio da Calvin Klein, del resto, dova ha sfilato con indosso pantaloni gialli e camicia nera e bianca, è la conferma di come la sua carriera sia proiettata verso il successo. Da qualche stagione Kaia presta il volto alla linea beauty di Marc Jacobs (tra gli addetti ai lavori si vocifera che sarà tra le super top ad aprire lo show dello stilista) e per le campagne di Alexander Wang. La figlia di Crawford e Rande Gerber ha mosso i primi passi nella moda piccolissima, per Versace, per poi passare sulle pagine patinate di 'Vogue Italia' e 'Cr Fashion Book', e sulla cover di 'Teen Vogue', dove ha raccontato del suo rapporto con la super mamma.

La giovane promessa delle passerelle ha confessato di aver sempre desiderato di far parte del mondo della moda. Del resto, aveva solo 10 anni quando Donatella Versace la scelse per la campagna Young Versace: "Quando scattavamo la campagna continuavo a ripetermi 'è questo che voglio fare, lo voglio davvero' - ha raccontato qualche tempo fa la baby top - Mia madre mi ha detto che mi sosterrà qualsiasi cosa decida di fare".

Chiamatela genetica se volete, ma a contare, nell'industria del fashion non è solo il legame di sangue. Oltre a vantare un milione e settecentomila follower su Instagram, Kaia sa anche scegliersi le amiche giuste. Come Karlie Kloss, supermodella statunitense dalle gambe chilometriche, con la quale fa ormai coppia fissa nei backstage delle sfilate. Intendiamoci, per diventare la top del momento non basta presentarsi con la mamma o le amiche al seguito, però può aiutare. Se poi hai anche la benedizione dei nomi più importanti del fashion system, allora è fatta.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI