Home . Magazine . Moda . Melania 'parla' con i vestiti

Melania 'parla' con i vestiti

MODA
Melania 'parla' con i vestiti

Alcuni dei look di Melania Trump (Fotogramma)

La fama di donna di poche parole la precede. Ma del resto, di parlare, Melania Trump non sembra aver bisogno quando a farlo per lei sono i suoi vestiti. E' quello che sostiene Dawnn Karen, psicologa di moda e fondatrice del Fashion Psychology Institute, che ha tentato di decifrare la personalità della first lady analizzando le sue scelte di stile. "Potrebbe sembrare una donna difficile da leggere perché non è esuberante come la maggior parte delle first lady che abbiamo avuto in passato - dice Karen al 'Daily Mail' -. Ma come psicologa di moda, quando la analizzo la vedo parlare senza pertanto dire nulla. Melania parla molto forte attraverso i suoi vestiti".

Da ex modella, la signora Trump è stata addestrata a mantenere un'espressione impassibile e contegno in pubblico. "Sembra molto introversa - spiega Karen -. Forse la first lady più introversa che abbiamo mai avuto". Ma secondo la psicologa è sufficiente dare un'occhiata al suo stile per avere qualche indizio sulla personalità di Melania. Basandosi su alcuni capi chiave che indossa abitualmente, secondo Karen è possibile capire molto della first lady.

IL CAPPOTTO 'PROTETTIVO' - Che Melania ami tenere il cappotto sulle spalle piuttosto che infilarlo è cosa nota. La first lady viene spesso fotografata così, con la giacca morbida calata sulle spalle, quasi a creare un effetto mantella. Come ha fatto a febbraio, per la visita in Ohio con il marito Donald. Dolcevita giallo, gonna di pelle nocciola con spacco anteriore e decolleté animalier firmate Manolo Blahnik, Melania ha ammorbidito il suo look con un ampio cappotto giallo creato da Hervé Pierre e appoggiato, neanche a dirlo, sulle spalle.

Una scelta furba secondo i social, che hanno ipotizzato una tecnica collaudata dalla first lady per evitare di tenere la mano al marito. La psicologa esclude questa ipotesi, sostenendo però che si tratta di un cenno alla natura solitaria e introversa di Melania. "Coprendo le mani e le braccia è come se stesse creando una barriera, uno scudo protettivo". afferma Karen. Un modo per conferirle un senso di invincibilità: "Quando indossi la mantella ti senti in qualche modo intoccabile - continua la psicologa - Immagino che indossare questi capi le dia una sensazione di dominio, la fa sentire una superdonna".

I TACCHI A SPILLO - Uno degli accessori feticcio di Melania sono i tacchi a spillo, come quelli scintillanti indossati nei giorni scorsi per l'incontro con il presidente giapponese Shinzo Abe e sua moglie. Che si tratti di Manolo Blahnik o Christian Louboutin - i preferiti di lady Trump - la first lady non riesce a rinunciare alle altezze vertiginose. Una scelta spesso criticata ferocemente, come l'anno scorso, quando durante la visita nel Texas devastato dall'uragano Melania ha sfoggiato un paio di stiletto neri di Manolo Blahnik, a detta di molti poco adatti a una situazione simile.

Lei però non sembra farci caso. Secondo Karen l'amore per i tacchi a spillo si deve alla sua ricerca di fiducia. "È l'opposto del complesso di Napoleone - afferma Karen -. Quando indossi i tacchi alti la tua sicurezza aumenta. Alcune donne si sentono come se svettassero sugli altri e questo le aiuta a sentirsi potenti".

IL BIANCO PUREZZA - Anche il total white sfoggiatonel giorno del discorso sullo Stato dell'Unione di Trump è stato molto discussa da social e media. Per l'occasione la first lady si era presentata fasciata in un tailleur bianco, composto da giacca e pantalone, firmato Dior, che in tanti hanno letto come un attacco indiretto al marito. Il colore è lo stesso delle suffragette, già caro a Hillary Clinton durante la campagna elettorale. Inoltre, se da un lato, dopo la campagna presidenziale il bianco è diventato la tinta 'no Trump' per antonomasia, dall'altro l'abito di Melania ha contrastato nettamente con il nero delle parlamentari democratiche.

Inoltre, si trattava della prima apparizione pubblica della first lady dopo la vicenda di Stormy Daniels. Karen però ritiene che la scelta di indossare il bianco sia piuttosto un tentativo per diffondere un'immagine di purezza "un'ode alla purezza in contrasto con il suo passato che a detta di molti sarebbe un po' ambiguo" per una first lady.

LE MANICHE AMPIE - Melania sembra avere un debole per bluse e camicie con maniche ampie, a sbuffo, a palloncino o ricamate, spesso dai colori sgargianti. "È una specie di paradosso - dice Karen -. Sembra che non voglia avere contatti o essere toccata da nessuno, ma poi abbellisce l'area delle braccia". Rispetto a Michelle Obama, che amava mostrare le sue braccia toniche in abiti smanicati, Melania preferisce tenerle coperte o con il cappotto drappeggiato sulle spalle. Ma l'ex modella non ha paura di attirare l'attenzione sulle sue braccia, come fa spesso indossando abiti che mettono in risalto quest'area del corpo.

Come l'abito Dior scelto per la presentazione delle decorazioni natalizie della Casa Bianca, il Roksanda bianco indossato durante la campagna elettorale o il Delpozo rosa con maniche voluminose sfoggiato in occasione di un pranzo all'Onu. Karen ritiene che la first lady opti per questo stile quando vuole incoraggiare le persone a prestale, pur tenendole a distanza: "Di nuovo, è come se stesse dicendo: 'guardami ma non toccarmi'".

LO STILE BARBIE - Spesso Melania si lascia andare a look più audaci e patinati, come l'abito ricamato indossato durante la visita in Cina o quello rosa incrostato di paillettes firmato Erdem. Non è raro, inoltre, vederla con indosso tinte vivaci, pur mantenendo uno stile classico ed essenziale. Anche capelli e make up sono sempre impeccabili. "Quel look da Barbie deriva dal suo background di modella. Da ex indossatrice sa che prima di andare davanti alla telecamera o in pubblico, devi presentarti al meglio" afferma la psicologa.

OCCHIALI DA SOLE XL - La first Lady viene spesso avvistata con il viso nascosto dietro enormi occhiali da sole, anche di notte. Come ha fatto lo scorso ottobre, di ritorno alla Casa Bianca dopo aver visitato le vittime della strage Las Vegas. In quell'occasione Melania è finita nel mirino dei social per aver indossato lenti scure nonostante fuori fosse buio. La psicologa della moda non ha dubbi. Gli occhiali oversize a Melania servono come scudo. "E' il suo essere introversa e solitaria - conclude Karen - come a dire 'non voglio che mi guardiate, per il ruolo che ricopro devo stringere mani e interagire con le persone, ma sono davvero timida".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.