Home . Salute . Cellulari, le buone abitudini d'uso (dal Ministero della Salute)

Cellulari, le buone abitudini d'uso (dal Ministero della Salute)

SALUTE
Cellulari, le buone abitudini d'uso (dal Ministero della Salute)

(Afp)

Ecco alcune buone abitudini, indicate dal ministero della Salute, per ridurre il livello di esposizione ai campi elettromagnetici, prodotti dagli smartphone. I consigli sono d'attualità, dopo la storica sentenza del tribunale di Ivrea. Ecco come usarlo correttamente:

1) fare le telefonate in condizioni di alta ricezione del segnale e in zone ad alta copertura dalle reti di telefonia mobile;

2) utilizzare auricolari e vivavoce;

3) ridurre le telefonate non necessarie;

4) utilizzare messaggi di testo;

5) spiegare ai bambini che il cellulare è uno strumento di comunicazione da usare in caso di necessità e non un gioco;

6) Cominciare a usare il cellulare da bambini e adolescenti, come attualmente accade, significa che gli adulti di domani avranno durate di esposizione molto superiori a quelle sperimentate dagli adulti contemporanei. In questa prospettiva, i genitori potrebbero voler dilazionare o ridurre l'uso del cellulare da parte dei propri bambini;

7) non fare uso di dispositivi commerciali, pubblicizzati come in grado di ridurre i livelli di esposizione del telefono, la cui efficacia non è in realtà mai stata dimostrata: possono sortire anzi l'effetto contrario;

8) non tenere il cellulare acceso negli ospedali o dove sono presenti apparecchiature elettromedicali.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI