Home . Salute . Bellezza low cost: tutti i rischi delle protesi cinesi

Bellezza low cost: tutti i rischi delle protesi cinesi

SALUTE

Protesi 'cinesi' low cost per ridurre il prezzo del ritocco? Anche complice la crisi "c'è una tendenza in Italia a chiedere interventi a basso costo, e di conseguenza l'idea diffusa fra i pazienti è che la protesi rappresenti un costo importante rispetto al totale dell'operazione. Dunque si pensa a protesi più economiche. Attenzione, però. Non è così: scegliere una protesi a basso costo non riduce di molto la spesa complessiva per l'intervento, esponendo però i pazienti a due tipi di rischi". Il monito arriva da Giulio Basoccu, chirurgo plastico dell'Ini di Grottaferrata, docente a contratto all'Università di Roma Tor Vergata.

Per chi non rinuncia al ritocco, ma punta a risparmiare, il primo rischio con una protesi a basso costo è che "aumenta il pericolo di un secondo intervento nell'arco di pochi anni per rimuovere queste protesi, che si deterioreranno presto - dice Basoccu all'AdnKronos Salute - Inoltre c'è il rischio legato al fatto di introdurre nel proprio organismo sostanze non testate, garantite o certificate, che possono dare una serie di complicanze importanti". Il consiglio allora qual è? "Non risparmiare per questo tipo di interventi, men che meno rispetto alle protesi", conclude.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI