Home . Salute . Cioccolato insidioso: 10% italiani allergici alla nocciola

Cioccolato insidioso: 10% italiani allergici alla nocciola

SALUTE
Cioccolato insidioso: 10% italiani allergici alla nocciola

IL MAESTRO PASTICCERE EDOARDO GADDA DELLA PASTICCERIA COVA, DI VIA MONTENAPOLEONE ,DECORA LE UOVA DI PASQUA

Allergici al cioccolato? "Non esiste l'allergia al cacao, ma quella alle nocciole in Italia è molto diffusa. Secondo un recente studio europeo il 10% della popolazione presenta un'allergia alla nocciola, che si sviluppa in genere nell'adolescenza. Ma può manifestarsi anche nell'infanzia, al primo assaggio. Così non è raro, nel giorno di Pasqua o Pasquetta, ritrovarsi in pronto soccorso bimbi che si sono scoperti allergici". Parola di Alessandro Fiocchi, responsabile di Allergologia all'ospedale Bambino Gesù di Roma, che ricorda come questa allergia si manifesti con "orticaria, asma, prurito, ma anche reazioni più pesanti, arrivando all'anafilassi".

Come difendersi? "Il cacao non dà allergia, ma le componenti del cioccolato sono diverse, oltre alle nocciole un uovo di Pasqua può contenere latte, uova, lecitina di soia o frutta a guscio come noci e mandorle. Dunque raccomando di leggere bene le etichette prima di scegliere. Gli allergici alle nocciole - dice l'esperto all'Adnkronos Salute - devono stare lontani anche dalle fabbriche dove si produce croccante: i vapori potrebbero dare loro fastidi". Occhio all'etichetta, dunque, nel caso si soffra di allergia. "Talvolta poi può capitare di leggere che l'uovo pasquale è stato prodotto in uno stabilimento in cui si lavora anche la nocciola. Ebbene, in questi casi occorre valutare caso per caso. Si tratta di un'etichettatura precauzionale che però non aiuta molto l'allergico", conclude Fiocchi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.