Home . Salute . Farmaceutica . Fitness: entra in corsia, all'ospedale di Legnano prima palestra per tutti (2)

Fitness: entra in corsia, all'ospedale di Legnano prima palestra per tutti (2)

E da maggio il personal trainer nel parco

FARMACEUTICA

(Adnkronos Salute) - "Si tratta di una struttura unica in Italia, se non addirittura in Europa - spiega all'Adnkronos Salute l'ingegner Luca Pecchio, presidente di Genesi Uno S.p.A., concessionario dei servizi no core e delle aree commerciali del nuovo ospedale di Legnano - E' l'ennesima dimostrazione di una giusta collaborazione tra concessionario e concedente", tra un'azienda privata e una pubblica, "concepita con l'obiettivo di rispondere ai bisogni sociali sul territorio nel modo più corretto e soddisfacente per tutti".

L'alleanza pubblico-privato che ha dato vita alla palestra ha già in cantiere nuovi progetti: "Insieme all'Azienda ospedaliera di Legnano, al Comune e all'Asl Milano 1 - anticipa Pecchio - stiamo perfezionando il progetto 'Legnano si muove', che dovrebbe partire ai primi di maggio. Grazie all'iniziativa i legnanesi potranno usufruire nel periodo estivo di qualche ora di training con istruttori nel parco. Ci saranno programmi dedicati agli anziani, alle signore, alle mamme con bambini, per abituare tutti al movimento accompagnandoli in un'attività fisica disegnata su misura".

La palestra in ospedale, "dotata di oltre 20 macchinari, può ospitare contestualmente una trentina di persone", calcola l'ingegnere. E l'idea sembra destinata a piacere. Da un sondaggio condotto nel 2010 su 500 persone in ospedale, i "sì" al fitness in corsia sono stati 473, ricordano dall'Ao legnanese. Ma com'è nato il progetto? "E' partito tutto da un personaggio fantastico dell'azienda ospedaliera di Legnano, Franco Cattaneo", descritto in città come sindacalista fra i più attivi all'interno dell'ospedale, oggi in pensione. "Un giorno - racconta Pecchio - mi ha preso da parte e mi ha dato questa idea. Sarà in prima fila all'inaugurazione", e magari deciderà di testare sul campo la palestra che un giorno aveva immaginato. Uno dei primi italiani a poter dire: "Vado in ospedale ad allenarmi".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI