Home . Salute . Farmaceutica . Farmacie: Mnlf, contrari a 'Jobs Act' su contratti a tempo determinato (2)

Farmacie: Mnlf, contrari a 'Jobs Act' su contratti a tempo determinato (2)

FARMACEUTICA

(Adnkronso Salute) - "Prendere atto della realtà, ovvero che oggi il 68% dei contratti sono oggi a tempo determinato - si evidenzia - non può essere un alibi per non provare a invertire la tendenza. La difficoltà delle aziende ad assumere non sempre è legata alla crisi economica o alle condizioni del mercato del lavoro, ci sono anche aziende che utilizzano le varie tipologie contrattuali ai soli fini speculativi. E' questo il caso delle farmacie che pur venendo da un anno, il 2013, ove si è registrato un aumento del fatturato generale e un allungamento dell'orario degli esercizi, si è avuta una contemporanea diminuzione della forza lavoro impiegata in maniera stabile. In questo caso il ricorso continuo agli stage (tirocini formativi e di orientamento) ha limitato le altre tipologie di contratto e fatto aumentare la disoccupazione".

Per questo motivo il Movimento nazionale liberi farmacisti chiede che "tutti i laureati che hanno già nel proprio percorso formativo (come nel caso dei farmacisti) l'obbligo di seguire un tirocinio di 6 mesi per laurearsi siano esclusi in automatico dagli stage post laurea. Il mercato del lavoro va certamente sburocratizzato, ma molta attenzione bisogna dare anche rispetto ai tentativi di abuso, prevenirli è compito di un Governo responsabile. I problemi dell'economia italiana sono legati alla sua scarsa competitività e ai troppi vincoli di origine corporativa che ne frenano la crescita, chissà se questi temi entreranno prima o poi nell'Agenda Renzi?", si chiede in conclusione il Mnlf.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.