Home . Salute . Farmaceutica . Vaccini, scandalo in Cina: vendita illegale per 88 milioni di dollari

Vaccini, scandalo in Cina: vendita illegale per 88 milioni di dollari

FARMACEUTICA
Vaccini, scandalo in Cina: vendita illegale per 88 milioni di dollari

(Xinhua)

Le autorità sanitarie della provincia orientale cinese di Shandong hanno reso pubblico un elenco di vaccini venduti illegalmente in 18 province del Paese a partire dal 2011. Si tratta di 12 vaccini, 2 immunoglobuline e un prodotto terapeutico, presumibilmente venduti da due donne, madre e figlia - riporta l'agenzia Xinhua - arrestate in Shandong.

Gli enti regolatori e la polizia cinese stanno cercando di rintracciare i vaccini alterati, che valgono più di 570 milioni di yuan (88 milioni di dollari), e hanno dato alle aziende farmaceutiche e ai distributori coinvolti la scadenza del 25 marzo per presentare informazioni sui prodotti. Anche se provenienti da produttori qualificati, infatti, i vaccini non sono stati trasportati in condizioni adeguate e quindi la loro qualità non può essere garantita. Per questo potrebbero avere effetti collaterali e anche causare disabilità e morte. Sul caso indaga ora la Procura della provincia.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI