Home . Salute . Farmaceutica . Lotta al crimine farmaceutico, Nas si insediano in Aifa

Lotta al crimine farmaceutico, Nas si insediano in Aifa

FARMACEUTICA
Lotta al crimine farmaceutico, Nas si insediano in Aifa

Il ministro Beatrice Lorenzin e il dg Aifa Mario Melazzini con i carabinieri del Nas

Un legame ancora più stretto fra i Carabinieri del Nas e l'Agenzia italiana del farmaco, per contrastare in modo sempre più efficace il crimine farmaceutico. "Oggi è un giorno molto importante per l'Aifa. L’insediamento del Nucleo dei Carabinieri per la Tutela della Salute (Nas) porterà all’interno dell’Agenzia competenze straordinarie, tecniche e investigative, che garantiranno ai cittadini standard di qualità sempre più alti nei controlli in materia di farmaci". Lo ha dichiarato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin intervenendo all'insediamento del 39° comando del Nas, questo pomeriggio nella sede romana di Aifa di Via del Tritone.

"I militari dell’Arma - ha proseguito il ministro - contribuiranno a migliorare il lavoro quotidiano dell’Agenzia, la sua percezione dall’esterno e la sua competitività sul piano internazionale. Ho voluto fortissimamente che ciò accadesse, e devo ringraziare il Comando Generale dei Carabinieri, i ministri della Difesa e dell’Interno, che hanno condiviso il percorso che ci ha portato a questa giornata". "Per volontà del ministro Lorenzin e del Comandante Generale dell’Arma, d’intesa con i ministri della Difesa e Interno, i Carabinieri rafforzano la collaborazione con Aifa - ha evidenziato il Generale comandante dei Nas Claudio Vincelli - mettendo al servizio dei cittadini professionalità qualificate. Ufficiali, di cui alcuni specializzati in farmacologia, insieme a marescialli e carabinieri già esperti di investigazioni. Essi costituiranno una squadra capace di migliorare la sperimentata sinergia tra Nas e Aifa, in prima linea nel contrasto al crimine farmaceutico e sempre a tutela del cittadino".

"Con il ministro Lorenzin - ha dichiarato il direttore generale di Aifa Mario Melazzini - abbiamo avuto una totale comunione d’intenti e sono particolarmente grato a tutti coloro che hanno reso possibile realizzare il Nucleo all’interno di Aifa. La collaborazione con ministero e Nas ha dato nel corso degli anni un contributo fondamentale per la tutela della salute degli italiani. A partire da oggi - ha aggiunto - potremo ottimizzare ulteriormente le sinergie e vigilare in maniera ancora più efficace sulla filiera farmaceutica".

Le attività di vigilanza farmaceutica dei Nas, conclude Aifa in una nota, sono regolate nel dettaglio da un protocollo sottoscritto dalle istituzioni.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI