Home . Salute . Farmaceutica . Ricerca anticancro, il centro di Nerviano ai cinesi

Ricerca anticancro, il centro di Nerviano ai cinesi

FARMACEUTICA
Ricerca anticancro, il centro di Nerviano ai cinesi

Il centro di ricerche oncologiche Nerviano Medical Sciences

E' ufficiale: i cinesi di Hefei Sari V-Capital Management saranno il nuovo socio di maggioranza di Nms Group, la società che controlla il centro di ricerche oncologiche Nerviano Medical Sciences, alle porte di Milano. L'accordo con la Fondazione regionale per la ricerca biomedica (Frrb), che definisce il nuovo assetto societario e un aumento di capitale per Nms Group, è stato firmato nei giorni scorsi - ma reso noto oggi - e sancisce l'acquisizione del 90% delle quote dell'intero gruppo attraverso un'operazione il cui controvalore ammonta a circa 300 milioni di euro, comunica Nms Group in una nota.

Frrb, istituzione costituita dalla Regione Lombardia e finora socio unico del gruppo, controllerà quindi il 10% della proprietà. Il nuovo investitore - Hefei Sari V-Capital Management Co. Ltd - è un'importante realtà cinese con sede a Shanghai, che ha incaricato di firmare l'accordo Yi Baxian, farmacologo che ha ricoperto in passato la carica di presidente in due istituti di ricerca farmacologica cinesi. Si brinderà dunque al 2018 in cinese nel più grande centro italiano di ricerca e drug discovery in oncologia, le cui società sono attive nell'offerta di servizi di ricerca preclinica, clinica e produzione di principi attivi e farmaci al mercato locale ed internazionale. Sari è un'affiliata dello Shangai Advanced Research Institute, focalizzata su investimenti nel settore delle biotecnologie innovative e nelle Scienze della vita, in particolare sul fronte delle terapie anticancro. Per questa transazione Sari, come principale investitore, ha istituito un fondo specifico con Hicin Pharma, V-capital e FeiDong Investment.

"Siamo fieri dell'accordo raggiunto che rappresenta un successo e un nuovo slancio per il centro di Nerviano - ha commentato Baxian - in grado di valorizzare e far crescere l'asset scientifico, il portfolio e le competenze interne e che porterà una rinnovata passione e nuove velocità alla conduzione dei progetti di ricerca e alle risposte ai mercati. L'eccellenza di Nerviano verrà valorizzata dalla forza del mercato cinese, in un'integrazione industriale e di sinergie ad alto livello".

Soddisfazione per la chiusura dell'operazione è stata espressa dall'assessore lombardo all'Economia, crescita e semplificazione, Massimo Garavaglia: "Dopo il cambio di governance, Nerviano si è ripresa e con l'avvento dei nuovi investitori le prospettive sono decisamente positive. La Regione Lombardia continua a investire in ricerca perché ritiene che questa sia l'unica via per restare competitivi".

L'entrata di Hefei Sari V-Capital Management come socio di maggioranza è per Andrea Agazzi, presidente di Nms Group, "una tappa importante del percorso di rilancio avviato dall'attuale Cda circa 2 anni fa. Con determinazione e coerenza siamo partiti dalle opportunità interne, dagli avanzamenti dei nostri progetti di ricerca e dai riscontri positivi che continuiamo a ricevere dalle aziende che scelgono le società del Centro per i servizi di ricerca e produzione e dai nostri licensee, tra cui ad esempio Ignyta che ha in licenza entrectinib, farmaco scoperto nel nostro centro. Abbiamo quindi scelto - continua Agazzi - la strada della valorizzazione del centro e dei suoi asset e ringrazio Fondazione, Regione Lombardia e gli Istituti bancari per aver creduto e sostenuto negli anni l'eccellenza e la produttività del gruppo, rendendo possibile l'accordo odierno, che rappresenta il risultato di sinergia e volontà comuni e una nuova tappa da cui ripartire".

L'attuale governance resterà in carica fino al completamento del processo di acquisizione, previsto entro il primo trimestre del 2018. Per il percorso che ha portato alla firma dell'intesa, hanno assistito la Frrb gli advisor legali Lipani Catricalà & Partners e Macchi di Cellere Gangemi, mentre per il gruppo Nms l'advisor finanziario è stato Leonardo&Co e quello legale Cms. Advisor legale di Hefei Sari V-Capital Management Co. Ltd è stato lo Studio Pedersoli, l'advisor finanziario Bank of China.

"Speriamo che questo passaggio di proprietà ponga fine a un lungo periodo di instabilità che ha comportato notevoli sacrifici dei lavoratori e grosse difficoltà nel portare avanti i progetti di R&S e le altre attività di Nerviano", è il commento del Coordinamento delle Rsu del gruppo Nms che giudicano "importante e positiva l'acquisizione del centro di Ricerca & Sviluppo di Nerviano da parte di un gruppo di aziende e fondi di investimento cinesi". Un'operazione che "conferma la bontà della scelta della Regione Lombardia e del sindacato tutto di sostenere il centro di Nerviano per non perdere un'eccellenza italiana in un settore strategico come i farmaci antitumorali".

"Chiediamo - aggiungono i rappresentanti dei lavoratori - fin da ora un incontro ai vertici aziendali, di Frrb e di Regione Lombardia, per sapere quali garanzie occupazionali e di mantenimento delle attività produttive a medio-lungo periodo sono state date dagli acquirenti. E' altrettanto evidente che appena la nuova proprietà sarà insediata chiederemo un incontro per conoscere il loro piano industriale per Nerviano". Il "valore" del gruppo Nms, concludono, è testimoniato anche "dalla notizia di questi giorni che il gigante farmaceutico svizzero Roche ha acquistato per 1,7 miliardi di dollari la società americana Ignyta". Società "che ha entrectinib come principale prodotto pronto alla registrazione da parte della Fda e alla successiva commercializzazione. Entrectinib è un farmaco antitumorale interamente inventato e sviluppato da ricercatori di Nms e poi dato in licenza a Ignyta per il costoso completamento degli studi clinici".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.