Home . Salute . Medicina . Tumori, nel Centro-Sud difficoltà di accesso a cure e corsi radioterapia

Tumori, nel Centro-Sud difficoltà di accesso a cure e corsi radioterapia

MEDICINA
Tumori, nel Centro-Sud difficoltà di accesso a cure e corsi radioterapia

La sala di radioterapia al centro UPMC San Pietro FBF

Dopo l'approvazione del Registro nazionale dei tumori, sono emerse numerose problematiche tra cui la carenza di centri di radioterapia nel Centro-Sud Italia, che determina una mobilità dei pazienti dal Sud al Nord con gravi difficoltà personali e familiari, ma anche con costi rilevanti per le strutture stesse. Su questo tema si è tenuta questa mattina una conferenza a Roma, presso la sala stampa della Camera dei deputati. Obiettivo chiave la conoscenza della rete dei centri di radioterapia del Centro-Sud, per valutare la possibilità di accesso alle cure in queste regioni.

Una radioterapia di eccellenza, hanno spiegato durante la conferenza, potrebbe contribuire a migliorare la qualità di vita dei pazienti, ma contemporaneamente potrebbe contribuire a creare anche posti di lavoro qualificati in campo sanitario. "L'accesso alle cure al Sud d'Italia potrebbe essere garantito dalla presenza di una rete di collaborazione tra strutture oncologiche - ha detto Piercarlo Gentile, direttore clinico di Radioterapia oncologica degli ospedali Fatebenefratelli e Upmc San Pietro Fbf - Spostare i pazienti in altre regioni (mobilità passiva) è costoso sia per lo Stato che per le famiglie e non è la soluzione al problema".

Simona Abbro, direttore marketing e comunicazione Upmc Italy, ha dichiarato: "Upmc si impegna da anni a portare le migliori cure vicino ai pazienti. Il tema dell'accesso alle cure e dello sviluppo della sanità pubblica e privata in Italia sono centrali per garantire investimenti in tecnologie, nuove terapie, ricerca, formazione, qualità e creazione di nuovi posti di lavoro".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI