Home . Salute . Medicina . A Chianciano Terme una palestra 'anti-infarto'

A Chianciano Terme una palestra 'anti-infarto'

MEDICINA
A Chianciano Terme una palestra 'anti-infarto'

Una 'Palestra della Salute' per promuovere l’attività fisica come antidoto e terapia delle malattie cardiovascolari. E' quella che Upmc ha realizzato nel Centro Institute for Health di Chianciano Terme (Siena), dove viene offerto un servizio di riabilitazione cardiologica dedicato sia a pazienti con Servizio sanitario nazionale sia a privati.

La 'Palestra' - spiegano dalla divisione italiana dell'University of Pittsburgh Medical Center - realizza screening preventivi e prescrizioni personalizzate dell’esercizio fisico sia per coloro che sono sani e vogliono praticare l’attività fisica come prevenzione delle malattie sia per coloro che presentano condizioni come diabete mellito, ipertensione arteriosa, familiarità per malattie cardiache, dislipidemia, aterosclerosi sistemica, sindrome metabolica, steatosi epatica non alcolica e che tramite l’esercizio vogliono cambiare la loro storia di salute.

Inoltre, il Centro offre un servizio sia privato che convenzionato con Ssn di riabilitazione cardiologica dedicato a quei pazienti che hanno avuto un infarto, un intervento cardiochirurgico o sono stati sottoposti a stent per malattia coronarica o vascolare. Il percorso prevede un programma di consulenza psicologica e nutrizionale che possa ulteriormente aiutare il paziente nel suo percorso.

"Oggi nel nostro Paese le patologie cardiovascolari rimangono ancora una rilevante causa di mortalità e incidono drammaticamente sulla qualità della vita delle persone - spiega Flavio D'Ascenzi, responsabile cardiologia e riabilitazione cardiologica di Upmc Institute for Health Chianciano Terme - La prevenzione rappresenta un'arma fondamentale per combattere questa battaglia e sostenere e migliorare la salute e la qualità della vita. La prevenzione prevede sia controlli diagnostici sia l’adozione di stili di vita sani, con particolare riferimento ad un’alimentazione corretta e alla pratica regolare dell’attività fisica".

"Lo scopo della riabilitazione - aggiunge Giovanni Vizzini, direttore attività cliniche Upmc Italy, professore di medicina Università di Pittsburgh - è restituire al paziente la vita di tutti i giorni e la quotidianità che aveva prima dell’intervento, educando la persona ad un nuovo stile di vita. La riabilitazione cardiologica e i programmi di screening e prevenzione sono riconosciuti come parte integrante della cura di pazienti con malattie cardiovascolari ed apportano benefici in termini di utilità ed efficacia nel trattamento delle malattie cardiovascolari".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI