Home . Salute . Sanità . Dopo lo scandalo giudiziario riapre l'Ospedale Israelitico di Roma

Dopo lo scandalo giudiziario riapre l'Ospedale Israelitico di Roma

SANITÀ
Dopo lo scandalo giudiziario riapre l'Ospedale Israelitico di Roma

Il commissario dell'Israelitico, Alfonso Celotto

Ambulatori riaperti dalla mattina del 24 dicembre all'Ospedale Israelitico di Roma, nella sede dell'Isola Tiberina. Nella notte è infatti giunto un decreto della Regione Lazio in cui si prevede che le attività sanitarie, in regime di assistenza privata, possano riprendere previo invio di documentazione che l'ospedale ha inoltrato nelle scorse ore. Per quanto riguarda le altre due sedi della struttura coinvolta circa due mesi fa in uno scandalo giudiziario, quelle di via Veronese e di via Fulda, l'ospedale sta fornendo in queste ore la documentazione che permetterà anche in questo caso di riprendere le attività nei prossimi giorni.

"E' stata avviata la riapertura parziale, condizionata e progressiva dell'Ospedale Israelitico - dichiara all'AdnKronos Salute Alfonso Celotto, commissario straordinario del nosocomio, nominato dal Consiglio della Comunità ebraica di Roma - e personalmente esprimo grande soddisfazione: è il segnale che la luce infondo al tunnel l'abbiamo raggiunta e finalmente si può pensare a quelli che saranno il rilancio e la ristrutturazione dell'ospedale, la fase più difficile. Quello di oggi è anche un segnale rassicurante per i dipendenti: pagheremo gli stipendi di dicembre e rinnoveremo i circa 250 contratti di lavoro in scadenza a fine anno. Esprimo infine un ringraziamento per la collaborazione delle Istituzioni, che anche nel periodo festivo hanno lavorato con impegno".

Nella sede dell'Isola Tiberina si erogano servizi di cardiologia, dermatologia, neurologia, ecografia ed ecocolordoppler, angiologia, oculistica, gastroenterologia, ortopedia, orl, endocrinologia, ginecologia, diabetologia, proctologia e urologia.

"Nei prossimi giorni - conclude Celotto - l'Ospedale Israelitico organizzerà alcune campagne promozionali per incontrare la cittadinanza e favorire l'accesso alle prestazioni. Porteremo l'ospedale in mezzo alla gente". Per quanto riguarda l'assistenza in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale, si attende il perfezionamento del commissariamento prefettizio con l'insediamento di Massimo Russo, previsto intorno al 12 gennaio 2016.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI