Home . Salute . Sanità . Ictus in palestra a Roma, salvato per caso da due medici

Ictus in palestra a Roma, salvato per caso da due medici

SANITÀ
Ictus in palestra a Roma, salvato per caso da due medici

Una storia a lieto fine in una nota palestra di Roma Nord dove un uomo di circa 60 anni, ieri pomeriggio, è stato salvato da due medici, presenti per caso nella struttura, dopo essere stato colpito da ictus cerebrale.

L’uomo, impegnato in un allenamento con i pesi è improvvisamente caduto a terra privo di sensi mentre stava compiendo – in un'affollata sala attrezzi – una serie di esercizi, forse troppo pesanti per la sua età. Fortunatamente in quel momento si allenavano in palestra anche due medici: Antonella Ferraresi, diabetologa della Clinica Villa Tiberia di Roma e Carlo Gaudio, primario cardiologo del Policlinico Umberto I.

I medici sono riusciti a salvare la vita dell’atleta colpito da ictus ipertensivo e privo di sensi, intervenendo con le manovre di rianimazione cardio-respiratoria e stabilizzandone i parametri vitali. L’ambulanza del 118, arrivata dopo circa 20 minuti, ha poi preso in carico il paziente, che aveva appena ripreso conoscenza, e lo ha trasportato presso il Policlinico Gemelli.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI