Home . Salute . Sanità . Svezia, bebè nato da utero nonna trapiantato nella mamma

Svezia, bebè nato da utero nonna trapiantato nella mamma

SANITÀ
Svezia, bebè nato da utero nonna trapiantato nella mamma

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Emelie Eriksson e il suo bambino Albin hanno un legame molto più speciale di quello di qualsiasi altra madre e figlio: sono nati dallo stesso utero. Infatti la donna, 30 anni, nata senza l'organo riproduttivo, ha potuto avere un bebè grazie a un gesto di solidarietà estremo da parte della mamma, Marie, 53 anni, che le ha donato appunto l'utero.

L'intervento è avvenuto due anni fa, e solo pochi mesi dopo nella vita di Emelie è arrivato un bel maschietto. A seguire le pazienti, il team del Sahlgrenska University Hospital di Gothenburg guidato da Mats Brannstrom, medico svedese che è a oggi l'unico a essere riuscito a far nascere dei bambini, finora 5, a seguito di trapianto di utero.

Ma la storia delle Eriksson è sicuramente la più singolare: "Sembra quasi una fiction - dice Emelie al 'Daily Mail' - qualcosa che si legge sui libri di fantascienza e che si pensa non accadrà mai. Spero che questo intervento possa diventare realtà anche per altre donne che ne hanno bisogno". Dopo l'operazione di trapianto e la terapia antirigetto, la paziente ha eseguito col marito tecniche di procreazione medicalmente assistita, con il trasferimento di un embrione, che ha dato subito luogo alla gravidanza tanto attesa. Il progetto della coppia è quello di raccontare ad Albin il singolare modo in cui è nato, non appena sarà più grande.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI