Home . Salute . Sanità . Allarme ghiaccio a Milano, +300% picco richieste di soccorso

Allarme ghiaccio a Milano, +300% picco richieste di soccorso

Giornata nera per 118 e ospedali, boom di cadute sulle strade

SANITÀ
Allarme ghiaccio a Milano, +300% picco richieste di soccorso

Allarme ghiaccio, boom di cadute sulle strade a Milano (foto Fotogramma)

Giornata nera per 118 e pronto soccorso lombardi alle prese con un'emergenza dovuta al ghiaccio sulle strade. Cadute, traumi e incidenti stradali hanno tenuto impegnati gli operatori e le ambulanze dell'Areu (Azienda regionale emergenza urgenza). Le criticità si sono concentrate soprattutto a Milano. E il picco massimo si è registrato intorno alle 11, con 403 schede aperte contemporaneamente dalla sola Sala operativa metropolitana (Milano e Monza Brianza), che spiega: "In un giorno 'normale' di gennaio riceviamo circa 1.600-1.800 chiamate nelle 24 ore e inviamo circa 1.100 mezzi. Come attività contemporanea, nelle ore più critiche, raggiungiamo i 120 eventi contemporanei. Il picco di questa mattina, misurato in richieste di soccorso ed eventi contemporanei, è stato del 300% circa".

Una situazione che ha avuto come effetto quello di impegnare tutte le ambulanze e intasare i pronto soccorso, in particolare del capoluogo lombardo, allungando anche le attese, persino sui codici gialli. Per fronteggiare il picco di missioni, molti trasporti secondari sono stati sospesi per liberare mezzi. Ancora alle 19 gli indici di affollamento di alcune strutture cittadine - soprattutto quelle periferiche - erano massimi, con attese di ore per i codici verdi.

Secondo i dati in 'real time' dell'Areu, da mezzanotte a poco dopo le 19 in totale le chiamate di Sos arrivate su Milano hanno superato quota 2.400, contro meno di 2 mila in tutta la giornata di ieri. Nella stessa fascia oraria sono state più di 1.300 le missioni degli operatori in città, di cui quasi 600 per cadute: un dato quest'ultimo pressoché triplicato rispetto all'intera giornata di ieri quando gli interventi per cadute sono stati meno di 200.

Dopo il caos della mattina, nel pomeriggio, riferisce l'Areu, la situazione è sensibilmente migliorata. Intanto però si teme per la notte. Per l'emergenza sono state messe a disposizione 29 ambulanze in aggiunta alla normale flotta di 110 mezzi, fornite dalle associazioni di soccorso e dagli ospedali. In campo anche 4 pulmini di Polizia locale milanese e associazioni. Per domani e domenica saranno operativi 15 mezzi in più rispetto alla consueta flotta di ambulanze.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI