Home . Salute . Sanità . Fecondazione, sì della Cassazione a '2 mamme'

Fecondazione, sì della Cassazione a '2 mamme'

SANITÀ
Fecondazione, sì della Cassazione a '2 mamme'

(Xinhua)

Il figlio di una coppia di donne omosessuali, nato all'estero con la fecondazione eterologa, deve essere iscritto all'anagrafe italiana con i cognomi di entrambe le madri. Lo ha stabilito la Cassazione. "Un altro colpo per la legge 40 - commenta l'Associazione Luca Coscioni - la cui riforma è attualmente incardinata in XII Commissione in Senato, che potrebbe anche eliminare il divieto di donazione alla ricerca di embrioni che mai saranno utilizzati per una gravidanza e garantire l'accesso alla Pma a tutte le persone che per avere un figlio hanno bisogno dell'aiuto della medicina della riproduzione".

"Una sentenza - dichiarano Filomena Gallo e Leonardo Monaco, segretari rispettivamente dell'Associazione Coscioni e dell'Associazione Radicale Certi Diritti - che per ironia della sorte casca a 12 anni esatti dal referendum sulla legge 40 - Una nuova doccia di realtà per un Parlamento che farebbe bene a superare di fretta gli ultimi divieti della legge 40, come il divieto di eterologa per le donne single e lesbiche, prima che ci pensi la Corte Costituzionale a finire di demolire una delle più brutte leggi della storia repubblicana".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI