Home . Salute . Sanità . Roma, Lorenzin: "Con acqua ridotta sanità a rischio"

Roma, Lorenzin: "Con acqua ridotta sanità a rischio"

SANITÀ
Roma, Lorenzin: Con acqua ridotta sanità a rischio

(Fotogramma)

Ospedali e strutture sanitarie capitoline alle prese con la carenza dell'acqua. Tanto che il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha chiesto immediati chiarimenti ai vertici Acea rispetto alla decisione, "appresa dagli organi di stampa", di ridurre la pressione dell’acqua nelle ore notturne in tutta la città di Roma e a Fiumicino. Il ministro, si legge in una nota, chiede se l'azienda abbia verificato l’impatto sulle strutture sanitarie e socio-sanitarie, pubbliche e private, sulle strutture ricettive e di ristorazione, sugli uffici pubblici e sulle strutture, ove vengono alloggiati a qualsiasi titolo gli animali, "per evitare che ciò comporti pregiudizi per la continuità dei servizi sanitari essenziali, e se questa decisione sia stata concordata o partecipata con la Regione Lazio".

Tutto ciò, conclude la nota, "ricordando le assicurazioni che il presidente di Acea diede il 2 agosto scorso in risposta alle preoccupazioni esplicitate dal ministero della Salute".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI